08 Ago 2018
LESIONE DEL LEGAMENTO CROCIATO ANTERIORE (ACL)
Posted by Forrest Group Minerva
Creato: 08 Agosto 2018

Lesione del legamento crociato anteriore (ACL)

Una delle più comuni lesioni al ginocchio è una distorsione o lacerazione del legamento crociato anteriore.

Gli atleti che partecipano a sport di contatto come calcio, football americano e pallacanestro hanno maggiori probabilità di lesionare i legamenti crociati anteriori.

Una lesione al legamento crociato anteriore, potrebbe comportare un intervento chirurgico, necessario per ripristinare la piena funzionalità del ginocchio. Ciò dipende anche da diversi fattori, come la gravità della lesione ed il livello di attività. 

Anatomia

acl 01Normale anatomia del ginocchio. Il ginocchio è formato da quattro componenti principali: ossa, cartilagini, legamenti e tendini.Tre ossa si incontrano per formare l'articolazione del ginocchio: il femore, la tibia e la rotula (patella). La rotula si trova davanti all'articolazione per fornire, in qualche modo, una certa protezione.

Le ossa sono collegate alle altre ossa tramite i legamenti. Nel ginocchio ci sono quattro legamenti primari. Essi agiscono come forti corde che tengono insieme le ossa e mantengono il ginocchio stabile.

Legamenti collaterali
Questi si trovano sui lati del ginocchio. Il legamento collaterale mediale è nella parte interna del ginocchio, mentre il collaterale laterale è nella parte esterna; essi controllano i movimenti laterali del ginocchio e lo rinforzano contro movimenti inusuali.

Legamenti crociati
Si trovano all'interno dell'articolazione del ginocchio. Si incrociano per formare una "X", con il legamento crociato anteriore sul davanti, ed il legamento crociato posteriore sul dietro. I legamenti crociati controllano i movimenti di avanti e indietro del ginocchio.

Il legamento crociato anteriore si sviluppa diagonalmente nel mezzo del ginocchio e, oltre a fornire stabilità rotazionale al medesimo, impedisce alla tibia di scivolare rispetto al femore.

Descrizione

Circa la metà di tutte le lesioni al legamento crociato anteriore si verificano contemporaneamente a danni ad altre strutture del ginocchio, come la cartilagine articolare, il menisco o altri legamenti.

acl 02I legamenti feriti sono considerati distorsioni e sono classificati secondo una scala di gravità.

Distorsione di 1° grado. Il legamento è leggermente danneggiato. Ha subito un lieve allungamento, ma è ancora in grado di aiutare a mantenere stabile l'articolazione del ginocchio.

Distorsione di 2° grado. Il legamento si è allungato sino al punto di allentarsi. Questa distorsione è spesso definita come rottura parziale del legamento.

Distorsione di 3° grado. Questa lesione è più comunemente indicata come rottura completa del legamento. Il legamento è spezzato in due parti e l'articolazione del ginocchio è instabile.

Gli strappi parziali del legamento crociato anteriore sono rari; la maggior parte delle lesioni all’ACL sono strappi completi o quasi completi.

Causa

Il legamento crociato anteriore può essere danneggiato in diversi modi.
    • Cambio repentino di direzione.
    • Arresto improvviso.
    • Brusco rallentamento durante la corsa.
    • Scorretto atterraggio da un salto.
    • Contatto diretto o collisione, ad esempio un tackle nel calcio.

Diversi studi hanno dimostrato che, in alcuni sport, gli atleti di sesso femminile hanno una maggiore incidenza di lesioni dell’ACL rispetto agli atleti maschi. È stato supposto che ciò sia dovuto a differenze nel condizionamento fisico, nella forza muscolare e nel controllo neuromuscolare. Altre cause suggerite includono differenze nell'allineamento della pelvi e degli arti inferiori, aumento dell’allentamento nei legamenti e degli effetti degli estrogeni sulle proprietà dei legamenti.

Sintomi

Quando si lesiona il legamento crociato anteriore, si potrebbe udire un rumore "scoppiettante" e si potrebbe avvertire il ginocchio fuoriuscire da sotto. Altri sintomi tipici includono:
    • Dolore con gonfiore. Entro 24 ore, il ginocchio si gonfierà. Se ignorati, il gonfiore ed il dolore possono
      risolversi da soli. Tuttavia, se si tenta di ritornare allo sport, il ginocchio sarà probabilmente instabile, con
      il rischio di causare ulteriori danni alla cartilagine del menisco.
    • Perdita dell'intero range di movimento (ROM).
    • Gonfiore sui margini dell'articolazione.
    • Disagio mentre si cammina.

Esame medico

La maggior parte delle lesioni dei legamenti può essere diagnosticata con un esame fisico approfondito del ginocchio. Durante l'esame, il medico controllerà tutte le strutture del ginocchio infortunato e le confronterà con il ginocchio non infortunato. La maggior parte delle lesioni dei legamenti possono essere diagnosticate mediante l'esame clinico.

Diagnostica per immagini
Altri test che possono aiutare il medico a confermare la diagnosi includono:

Radiografie. Sebbene i raggi X non siano in grado di mostrare il danno al legamento crociato anteriore, possono invece rivelare se la ferita è associata anche ad una rottura ossea.

Risonanza magnetica (MRI). Questa indagine fornisce migliori immagini dei tessuti molli, come il legamento crociato anteriore. Tuttavia, per diagnosticare la lacerazione dell'ACL, la risonanza magnetica non è di solito richiesta.

Trattamento

Il trattamento di una lesione dell’ACL varia a seconda delle esigenze individuali del paziente. Ad esempio, un giovane atleta coinvolto negli sport di agilità richiederà, molto probabilmente, un intervento chirurgico per tornare in sicurezza allo sport. L'individuo meno attivo, di solito più anziano, può essere in grado di tornare ad uno stile di vita più tranquillo senza intervento chirurgico.

Trattamento non chirurgico
Un ACL lesionato non guarirà senza un intervento chirurgico. Ma il trattamento non chirurgico può essere efficace per i pazienti anziani o con un livello di attività molto basso. Se la stabilità complessiva del ginocchio è intatta, il medico può raccomandare semplici opzioni non chirurgiche.

Tutore. Il medico può raccomandare un tutore per proteggere il ginocchio dall'instabilità. Come ulteriore protezione potrebbero essere prescritte delle stampelle, per impedire di caricare la gamba con il proprio peso.

Fisioterapia. Quando il gonfiore diminuisce, deve essere avviato un accurato programma di riabilitazione. Esercizi specifici per ripristinare la funzionalità del ginocchio e rinforzare i muscoli delle gambe che lo supportano.

Trattamento chirurgico
Ricostruzione del legamento
. La maggior parte delle lesioni all’ACL non possono essere suturate (cucite) assieme. Per riparare chirurgicamente l'ACL e ripristinare la stabilità del ginocchio, il legamento deve essere ricostruito. Il medico sostituirà il legamento lacerato con un innesto di tessuto. Questo innesto funge da impalcatura su cui crescerà il nuovo legamento.

Gli innesti possono avere differenti origini. Di frequente sono presi dal tendine rotuleo, che corre tra la rotula e la tibia. Anche i tendini posteriori della coscia sono una fonte comune per gli innesti. A volte è usato un tendine del quadricipite, che va dalla rotula alla coscia. Infine, può essere usato il trapianto di tessuto da un cadavere (allotrapianto).

Per tutte le fonti di trapianto ci sono vantaggi e svantaggi. È opportuno discutere con il chirurgo ortopedico la scelta migliore per l’innesto.

Poiché la ricrescita del legamento richiede tempo, potrebbero essere necessari sei o più mesi prima che un atleta, dopo l'intervento, possa tornare allo sport.

Procedura. La chirurgia per ricostruire un legamento crociato anteriore è eseguita con un artroscopio usando piccole incisioni (portali). La chirurgia artroscopica è meno invasiva e comporta meno dolore rispetto ad un intervento chirurgico, inferiore tempo di degenza ospedaliera, e più rapidi tempi di recupero.


Ricostruzione dell'ACL (graft = innesto)

Riabilitazione

Indipendentemente dal fatto che il trattamento richieda o meno un intervento chirurgico, la riabilitazione riveste un ruolo fondamentale per riprendere le attività quotidiane. Un programma di terapia fisica aiuterà a riguadagnare la forza ed il movimento del ginocchio.

Dopo l'intervento chirurgico, la terapia fisica si concentra, innanzitutto, sul ritorno del movimento dell'articolazione ed al rafforzamento dei muscoli circostanti. Questo è seguito da un programma di rafforzamento ideato per proteggere il nuovo legamento. Il rafforzamento aumenta gradualmente lo stress attraverso il legamento. L'ultima fase della riabilitazione è finalizzata ad un ritorno funzionale, su misura, per lo sport dell'atleta.

da American Academy of Orthopaedic Surgeons 

Articoli correlati
IL GINOCCHIO (IN BREVE)
LESIONI DEL MENISCO



Tratto da: https://orthoinfo.aaos.org/en/diseases--conditions/anterior-cruciate-ligament-acl-injuries#top


Si declina qualunque responsabilità per la presenza di eventuali errori involontariamente introdotti nel testo nella traduzione o nella trascrizione. Si precisa inoltre che il contenuto dell'articolo non sostituisce in modo alcuno ciò che è divulgato nei libri ed in bibliografia e, nel medesimo tempo, non costituisce alcun riferimento tecnico, medico e scientifico