04 Apr 2020
CORONAVIRUS - COSA LO RENDE COSÌ MORTALE
Posted by Forrest Group Minerva
Creato: 04 Aprile 2020

Il coronavirus cosa fa al tuo corpo per essere così mortale

La COVID-19 è causata da un coronavirus chiamato SARS-CoV-2. I coronavirus appartengono a un gruppo di virus che infettano gli animali, dai pavoni alle balene. 

Prendono il nome dagli aculei (spilli) a punta che sporgono dalla superficie del virus e danno l'impressione di una corona che lo circonda.  
gif covid 19 019Particelle del virus SARS-CoV-2 (punti rosa) su una cellula morenteNational Institute of Allergy and Infectious Diseases, NIH

Un'infezione da coronavirus, di solito, si manifesta in due modi: un'infezione nei polmoni, che include alcuni casi che le persone chiamerebbero comune raffreddore, o un'infezione nell'intestino che provoca diarrea. Come i comuni coronavirus del raffreddore, la COVID-19 inizia nei polmoni, ma poi provoca il caos nel sistema immunitario che può causare, a lungo termine, danni ai polmoni o la morte.

Il SARS-CoV-2 è geneticamente molto simile ad altri coronavirus respiratori umani, tra cui il SARS-CoV e il MERS-CoV. Tuttavia, le sottili differenze genetiche si traducono in differenze importanti nel modo in cui un coronavirus infetta le persone e in che modo le fa ammalare.

Il SARS-CoV-2 ha tutte le medesime dotazioni genetiche come l'originale SARS-CoV, che ha causato un'epidemia globale nel 2003, ma con circa 6.000 mutazioni spruzzate in giro nei soliti posti dove il coronavirus cambia. Pensa al latte intero rispetto al latte scremato.

Rispetto ad altri coronavirus umani come il MERS-CoV, emerso in Medio Oriente nel 2012, il nuovo virus ha personalizzato le versioni della medesima dotazione generale per invadere le cellule e copiarsi. Tuttavia, il SARS-CoV-2 ha una serie completamente diversa di geni, chiamati accessori, che in situazioni specifiche danno a questo nuovo virus un piccolo vantaggio. Ad esempio, il MERS ha una particolare proteina che interrompe la capacità di una cellula di emettere l'allarme per un intruso virale. Il SARS-CoV-2 ha in quella posizione, nel suo genoma, un gene non correlato con una funzione ancora sconosciuta. Pensa al latte vaccino rispetto al latte di mandorla.

Come il virus infetta

Ogni infezione da coronavirus inizia con una particella virale, un guscio sferico che protegge una singola lunga stringa di materiale genetico e la inserisce in una cellula umana. Il materiale genetico indica alla cellula di produrre circa 30 diverse parti del virus, permettendo al virus di replicarsi. Le cellule che il SARS-CoV-2 preferisce infettare hanno all'esterno una proteina chiamata ACE2 che è importante per regolare la pressione sanguigna.

L'infezione inizia quando le proteine spike (aculei, spilli) che sporgono dalla particella virale si agganciano alla proteina ACE2 della cellula. Da quel punto, la spike si trasforma, dispiegandosi e ripiegandosi utilizzando parti a spirale simili a molle che iniziano sepolte nel nucleo della spike. La spike riconfigurata si aggancia nella cellula e spezza insieme la particella del virus e la cellula. Ciò costituisce un canale in cui la stringa di materiale genetico virale può penetrare nella cellula ignara.
gif covid 19 020Un'illustrazione della proteina spike del SARS-CoV-2 mostrata di lato (a sinistra) e dall'alto. La proteina si aggancia alle cellule polmonari umane5-HT2AR / Wikimedia
Il SARS-CoV-2 si diffonde da persona a persona per stretto contatto. A febbraio, l'epidemia della chiesa di Shincheonji nella Corea del Sud fornisce una buona dimostrazione di come e con che rapidità si diffonde il SARS-CoV-2. Sembra che in una stanza affollata, una o due persone, con il virus, si siano sedute faccia a faccia, molto vicino a persone non infette, per diversi minuti alla volta. Entro due settimane, diverse migliaia di persone nel paese furono infettate e più della metà delle infezioni a quel punto erano attribuibili alla chiesa. L'epidemia è iniziata rapidamente perché le autorità sanitarie pubbliche non erano a conoscenza del potenziale focolaio e, in quella fase, non lo stavano testando ampiamente. Da allora, le autorità hanno lavorato duramente e il numero di nuovi casi in Corea del Sud è diminuito costantemente.

Come il virus fa ammalare le persone

Il SARS-CoV-2 cresce nelle cellule polmonari di tipo II, che secernono una sostanza simile al sapone, che aiuta l'aria a scivolare in profondità nei polmoni e nelle cellule che rivestono la gola. Come per la SARS, la maggior parte dei danni nella COVID-19, la malattia causata dal nuovo coronavirus, è causata dal sistema immunitario che esegue una difesa da terra bruciata per impedire la diffusione del virus. Milioni di cellule del sistema immunitario invadono il tessuto polmonare infetto e causano enormi danni nel processo di pulizia del virus e di eventuali cellule infette.

Ogni lesione nella COVID-19 varia dalle dimensioni di un acino d'uva alle dimensioni di un pompelmo. La sfida per gli operatori sanitari che trattano i pazienti, è sostenere il corpo e mantenere l'ossigenazione del sangue mentre il polmone si sta riparando.

In che modo SARS-CoV-2 infetta, ammala e uccide le persone.

SARS-CoV-2 ha una scala mobile di gravità. I pazienti di età inferiore ai 10 anni sembrano eliminare facilmente il virus, la maggior parte delle persone di età inferiore ai 40 anni sembra riprendersi rapidamente, ma le persone anziane soffrono sempre più gravemente della COVID-19. La proteina ACE2, che il SARS-CoV-2 usa come una porta per entrare nelle cellule, è anche importante per regolare la pressione sanguigna e non svolge correttamente il suo lavoro quando il virus arriva lì per primo. Questo è uno dei motivi per cui la COVID-19 è più grave nelle persone con ipertensione.

Il SARS-CoV-2 è in parte più grave dell'influenza stagionale perché ha più modi per impedire alle cellule di attivare il sistema immunitario per l’aiuto. Ad esempio, un modo in cui le cellule cercano di rispondere alle infezioni è produrre interferone, la proteina che segnala l'allarme. Il SARS-CoV-2 lo blocca, mediante una combinazione di mimetismo, eliminando i marcatori proteici dalla cellula che fungono da segnali di soccorso e, infine, distruggendo tutte le istruzioni antivirali che la cellula impartisce prima che possano essere utilizzate. Di conseguenza, la COVID-19 può suppurare per un mese, causando un piccolo danno quotidiano, mentre la maggior parte delle persone supera un’influenza in meno di una settimana.

Allo stato attuale, la velocità di trasmissione del SARS-CoV-2 è leggermente superiore a quella del virus influenzale pandemico del 2009, ma il SARS-CoV-2 è almeno 10 volte più letale. Dai dati ora disponibili, la COVID-19 sembra molto simile alla sindrome respiratoria acuta grave (SARS), sebbene sia meno probabile che la SARS sia più severa.

Ciò che non è noto

Ci sono ancora molti misteri su questo virus e sui coronavirus in generale: le sfumature di come causano la malattia, il modo in cui interagiscono con le proteine all'interno della cellula, la struttura delle proteine che formano nuovi virus e come alcuni dei macchinari di base (fisiologici) lavorino per la copia dei virus.

Ancora sconosciuto è come la COVID-19 risponderà ai cambiamenti delle stagioni. L'influenza tende a seguire il freddo, sia nell'emisfero settentrionale, sia meridionale. Alcuni altri coronavirus umani si diffondono, a un livello basso, tutto l'anno, ma sembrano raggiungere il picco in primavera. Ma nessuno sa per certo perché questi virus variano con le stagioni.

Finora, ciò che è sorprendente in questo focolaio, è tutta la buona scienza che è emersa così rapidamente. La comunità di ricerca ha appreso delle strutture della proteina spike del virus e della proteina ACE2, poco più di un mese dopo che la sequenza genetica è diventata disponibile. Ciò fa ben sperare per una migliore comprensione, prevenzione e trattamento della COVID-19.

April 2, 2020 8.32am EDT
Benjamin Neuman - Professor of Biology, Texas A&M University-Texarkana

Articoli correlati
COVID-19 (Coronavirus 2019)



Tratto da:
https://theconversation.com/what-the-coronavirus-does-to-your-body-that-makes-it-so-deadly-133856


Si declina qualunque responsabilità per la presenza di eventuali errori involontariamente introdotti nel testo nella traduzione o nella trascrizione. Si precisa inoltre che il contenuto dell'articolo non sostituisce in modo alcuno ciò che è divulgato nei libri ed in bibliografia e, nel medesimo tempo, non costituisce alcun riferimento tecnico, medico e scientifico.