09 Apr 2020
TROPPA PSEUDOSCIENZA PER LA COVID-19
Posted by Forrest Group Minerva
Creato: 09 Aprile 2020

Troppa pseudoscienza per la COVID-19

La scienza e la pseudoscienza per la COVID-19 sono state testate nel mondo reale.
La paura, è una risposta protettiva, ma può anche generare irrazionalità e quindi diventare controproducente.

La paura, è anche uno strumento evolutivo schietto che non funziona bene in situazioni complesse che richiedono sfumature e calcoli. Di fronte alla pandemia della COVID-19, in molte forme, in tutto il mondo, stiamo assistendo a questo.

La pandemia ha messo a fuoco proprio ciò di cui discutiamo di più sul sito SBM, la relazione tra prove scientifiche e l’attuazione delle migliori cure mediche possibili. Le teste più razionali e più professionali hanno detto fin dall'inizio - ci sono buone ragioni di preoccupazione, ma non di panico. Adottiamo misure basate sull'evidenza e sulla prudenza, in base alle nostre migliori previsioni su ciò che è probabile che accada, ma non è necessario perdere la testa. La risposta reale in tutto il mondo è stata variabile. Stiamo vedendo praticamente ogni possibile risposta e risultato. Come spesso accade, in qualsiasi momento di instabilità e paura, la pseudoscienza tracima per sfruttare la situazione, o forse per speranza sincera ma mal riposta.

La più grande pseudoscienza è la negazione dell'epidemiologia stessa, e per estensione la nozione medesima di competenza. Una delle forme che ha preso (e lo fa ancora) è stata la negazione della pandemia o della sua gravità. Una tattica comune di diniego era quella di confrontare, falsamente, la COVID-19 con l'influenza. Questa non è influenza. Il tasso di mortalità, sebbene ancora sconosciuto, è almeno di due ordini di grandezza maggiore dell'influenza, e forse di più. L'influenza nella stagione 2018-2019 ha causato 35.5 milioni di casi e 34.000 morti negli Stati Uniti, con un tasso di mortalità di circa lo 0.01%. Attualmente, la COVID-19 negli Stati Uniti, ha causato 374.329 casi e 12.064 morti. Il tasso di mortalità della COVID-19 è difficile da quantificare, perché quelli menzionati non sono tutti casi accertati.

Se si osservano i casi accertati in tutto il mondo, il tasso di mortalità è attualmente del 21%. Ma è improbabile che ciò sia accurato, in parte perché ci sono molti casi non segnalati, e molte persone asintomatiche o minimamente sintomatiche non sono conteggiate. Allo stesso tempo, segnalazioni anticipate da New York mostrano un aumento dei decessi a casa (non testati e quindi non conteggiati), il che significherebbe che il numero di decessi per la COVID-19 può essere sottovalutato fino al 40%. Quindi il tasso di mortalità è, da qualche parte, tra 2 e 3 ordini di grandezza maggiore dell'influenza, e questa è una malattia molto contagiosa. Ormai tutti dovrebbero sapere che l'obiettivo del distanziamento fisico è appiattire la curva, limitare l'impulso di casi che minacciano di sopraffare i nostri ospedali e le terapie intensive (come sta già avvenendo in luoghi come New York).

All'altra estremità dello spettro ci sono quelli che offrono trattamenti falsi o prematuri per la COVID-19. Abbiamo già discusso della TCM [N.d.r.: medicina tradizionale cinese], chiropratica e false affermazioni naturopatiche. Queste sono pseudoscienze che sfruttano la crisi. Ma ci sono anche potenziali trattamenti semi-legittimi che non sono semplicemente o non adeguatamente testati, il più celebre dei quali è l’idrossiclorochina di cui David ha discusso due volte. Questo è un farmaco già approvato con potenziali effetti collaterali gravi, e test iniziali molto preliminari e contraddittori. [Vedi 1, 2, 3, 4]

Questo è anche un ottimo caso per illustrare esattamente perché raccomandiamo un approccio basato sulla scienza. La probabilità che l'idrossiclorochina si riveli un trattamento efficace per la COVID-19 non è nullo, in quanto vi sono alcuni dati preclinici incoraggianti. Ma la probabilità di successo, basata solo su dati preclinici, è estremamente bassa. La maggior parte dei trattamenti che sembrano incoraggianti non danno risultati, per i più svariati motivi. È forse più probabile che questo farmaco causi più morti e danni a causa degli effetti collaterali e altre conseguenze indesiderate (come privare le persone che hanno effettivamente bisogno del farmaco), più di quanto possa aiutare con la pandemia. A questo punto tutto ciò che possiamo dire è che sono necessari rigorosi studi clinici. Ma questo richiede pazienza, e questa, non abbonda durante una crisi.

Ci sono anche altre pseudoscienze che crescono nella testa. Stavo aspettando la comparsa dell'omeopatia, e questa è avvenuta a Cuba. Il governo cubano sta erogando una pozione omeopatica per la prevenzione primaria della COVID-19. Il prodotto è PrevengHo-Vir, che sembra essere nato di recente, ed è prodotto da un'azienda farmaceutica cubana. L'omeopatia non è altro che acqua magica, con zero probabilità di efficacia. Offrire questo trattamento come preventivo per la COVID-19 è un misfatto. [N.d.r.: qui Edzard Ernst fa pelo e contropelo all'acqua magica.] 

Ciò che questo comporterà è il sostegno ufficiale alla stregoneria, e ha anche il potenziale di creare un falso senso di sicurezza tra quelli trattati. Forse allenteranno il loro distanziamento sociale perché credono di essere protetti. Questo è un effetto di ritorno di fiamma ben documentato. Il governo cubano, a sua volta, giustifica la propria posizione citando l'inclusione da parte dell'Organizzazione Mondiale della Sanità dell'omeopatia nel suo elenco di trattamenti tradizionali riconosciuti. Questo è esattamente ciò che abbiamo avvertito in questo momento: dare falsa legittimità alla pseudoscienza.

Nel frattempo la FDA e la FTC [N.d.r.: Federal Trade Commission] stanno cercando di fare il loro lavoro emettendo lettere di forte avvertimento a 7 società che vendono pseudoscienza per la COVID-19:
“La FDA e la FTC hanno inviato congiuntamente queste lettere a Vital Silver, Quinessence Aromatherapy Ltd., Xephyr, LLC facendo affari come N-Ergetics, GuruNanda, LLC, Vivify Holistic Clinic, Herbal Amy LLC e The Jim Bakker Show. I prodotti citati in queste lettere di avvertimento sono tè, oli essenziali, tinture e argento colloidale".

L'argento colloidale è olio di serpente di vecchia scuola che abbiamo sfatato anni fa. Non usarlo. Anche gli oli essenziali sono stati affrontati qui diverse volte in passato.

Per lo meno, spero che la pandemia serva a focalizzare l'attenzione sulla necessità di scienza e competenza, e sui rischi di fare affidamento su olio di serpente, clamore e magia. Questa è un'opportunità per vedere tutto questo, in tempo reale, in tutto il mondo, e abbiamo la possibilità di raccogliere i numeri e vedere i risultati. Inoltre, gli effetti della pandemia sono abbastanza rapidi - così veloci che persino i non esperti possono tracciare la linea di causalità. Affidati alla pseudoscienza a tuo rischio e pericolo.

steven novella 

  Steven Novella, April 8, 2020


Articoli correlati

COVID-19 (Coronavirus 2019)



Tratto da: https://sciencebasedmedicine.org/more-pseudoscience-for-covid-19/


Si declina qualunque responsabilità per la presenza di eventuali errori involontariamente introdotti nel testo nella traduzione o nella trascrizione. Si precisa inoltre che il contenuto dell'articolo non sostituisce in modo alcuno ciò che è divulgato nei libri ed in bibliografia e, nel medesimo tempo, non costituisce alcun riferimento tecnico, medico e scientifico.