27 Apr 2013
IL RISCALDAMENTO (WARM UP)
Posted by Forrest Group Minerva
Creato: 27 Aprile 2013

ll riscaldamento è di solito eseguito prima di praticare discipline sportive o iniziare l’allenamento. Il riscaldamento è generalmente costituito da un aumento graduale di intensità dell'attività fisica, esercizi di mobilità articolare, stretching ed attività specifica dello sport che verrà praticato.

Il riscaldamento è un processo mediante il quale la macchina umana è portata in una condizione in cui risponde, in modo sicuro, alle attivazioni neuro-muscolari dell'atleta, per un'azione rapida ed efficace. Ad esempio, prima di correre o di effettuare uno sport intenso, si potrebbe correre lentamente per scaldare i muscoli ed aumentare la frequenza cardiaca. È importante che il riscaldamento sia specifico per l'attività che verrà eseguita successivamente; ciò significa che gli esercizi di riscaldamento dovrebbero preparare i muscoli ad utilizzare ed attivare i sistemi energetici che sono richiesti, per quella particolare attività. I rischi ed i benefici di combinare lo stretching con il riscaldamento sono in alcuni casi contestati. Il riscaldamento prepara il corpo fisicamente e mentalmente.

Benefici
Il riscaldamento migliora l'efficacia dell’allenamento e dovrebbe essere eseguito prima dell’inizio della sessione. Questo è fondamentale per una pratica sportiva in sicurezza.

Una recente ricerca ha dimostrato che i programmi di riscaldamento possono in migliorare i parametri di forza dei muscoli che agiscono sul ginocchio, riducendo di conseguenza le lesioni.[1]

Gli effetti fisici diretti sono:
- Rilascio di adrenalina
       - Aumento della frequenza cardiaca  
             - Consente all’ossigeno nel  sangue di circolare con maggiore velocità   
             - Aumento della produzione di liquido sinoviale localizzato tra le articolazioni per ridurre l'attrito    
                 - Consente alle articolazioni di muoversi in modo più efficiente   
       - Dilata i capillari      
            - Consente all’ossigeno nel sangue di circolare con volume maggiore
   
- Aumenta la temperatura nei muscoli   
       - Diminuisce laviscosità del sangue      
       - Facilita l’attività degli enzimi    
       - Stimola la dissociazione di ossigeno dall’emoglobina   
       - Diminuisce la viscosità all'interno del muscolo   
            - Aumenta l’estensibilità e l’elasticità delle fibre muscolari        
                - Aumenta la forza e la velocità di contrazione        

- Aumenta il
metabolismo muscolare   
       - Fornisce energia attraverso la degradazione del glicogeno   

- Aumenta la velocità di conduzione degli impulsi nervosi   
- Rimuove l'acido lattico   

È stato osservato che un completo programma di riscaldamento riduce gli infortuni nel calcio.[2]   

RIFERIMENTI
1. Daneshjoo, Abdolhamid; Abdul Halim Mokhtar, Nader Rahnama, Ashril Yusof (2012). "The Effects of Injury Preventive Warm-Up Programs on Knee Strength Ratio in Young Male Professional Soccer Players"PLoS ONE7(12): e50979..doi:10.1371/journal.pone.0050979.

2. 
Soligard T, Myklebust G, Steffen K,et al.(2008). "Comprehensive warm-up programme to prevent injuries in young female footballers:cluster randomised controlled trial"BMJ337: a2469.doi:10.1136/bmj.a2469PMC 2600961PMID 19066253.


Argomento tratto da http://en.wikipedia.org/wiki/Warm_up



L’argomento riportato, tradotto dalla versione inglese di WIKIPEDIA, riveste solamente titolo illustrativo per approfondire argomenti che riteniamo di interesse, sulla base degli studi più aggiornati nei rispettivi campi. Esso non è frutto né di prescrizioni, né di consigli medici.

In particolare si richiamano al lettore le seguenti precisazioni:
a) l'articolo è stato tradotto al meglio non abbiamo la presunzione di ritenere che nel testo non siano presenti involontari errori di traduzione o di interpretazione, trattandosi di materie specialistiche e complesse. Ringraziamo anticipatamente per la collaborazione coloro i quali ci segnaleranno imprecisioni ed errori e ci faranno pervenire le correzioni più opportune da sostituire nel testo;
b) sulla base di quanto sopra esposto, ma soprattutto per motivi di buon senso, ribadiamo fermamente che la definizione dei piani di allenamento richiede la fondamentale consulenza medica e sportiva;
c) personalmente condanniamo nel modo più risoluto il ‘fai da te’, pur riconoscendo che ciascuno, nel rispetto delle prerogative altrui, può comportarsi come meglio crede.

Si declina qualunque responsabilità per la presenza di eventuali errori involontariamente introdotti durante la traduzione e/o la trascrizione.
Si precisa che il testo del presente articolo non sostituisce in modo alcuno quello che si trova divulgato nei libri ed in bibliografia, e parimenti non costituisce alcun riferimento tecnico, medico e scientifico.