03 Feb 2015
LA SOGLIA DEL LATTATO
Posted by Forrest Group Minerva
Creato: 03 Febbraio 2015

La soglia del lattato

 Se il VO2max è la tua potenziale resistenza aerobica, allora la tua soglia del lattato riveste un ruolo importante in quanto di questo potenziale si sta trattando.

La soglia del lattato è stata così definita:
durante l'esercizio di intensità crescente è il punto in cui il lattato nel sangue inizia ad accumularsi al di sopra dei livelli di riposo, dove la rimozione del lattato non è più in grado di tenere il passo con la produzione di lattato.(3)

Durante l'esercizio a bassa intensità, il lattato nel sangue rimane vicino ai livelli di riposo. Come l'intensità dell'esercizio aumenta si arriva ad un punto di rottura in cui i livelli di lattato nel sangue aumentano notevolmente (4, 5). I ricercatori in passato hanno suggerito che questo significa un importante spostamento dal metabolismo prevalentemente aerobico verso la predominanza di produzione di energia anaerobica.

Diversi termini sono stati usati per descrivere questo cambiamento e molti allenatori e atleti credono che sia il medesimo fenomeno:

  • Soglia del lattato
  • Soglia anaerobica
  • Soglia aerobica
  • Insorgenza di accumulo di lattato nel sangue (OBLA)
  • Massimo stato stazionario del lattato

Il lattato nel sangue e l’acido lattico non sono la medesima sostanza. Per determinare la soglia del lattato di un atleta, un campione di sangue è prelevato durante il test di allenamento, da un polpastrello o da un catetere nel braccio. Il lattato, non l’acido lattico, nel sangue arterioso può quindi essere misurato (3).

Sebbene questi termini siano utilizzati in modo intercambiabile, non descrivono la medesima cosa. L’accumulo di lattato determina solo l'equilibrio tra produzione di lattato e la sua rimozione e non suggerisce nulla circa la disponibilità o la mancanza di ossigeno così che i termini di aerobica e anaerobica diventano un po’ fuorvianti.

Le ragioni dell'accumulo di lattato sono complesse e molteplici e non ancora pienamente comprese. Per ulteriori informazioni su questo argomento vedi: Acido lattico, lattato e il mito dell'acido lattico.

OBLA
In un esercizio di intensità leggermente superiore alla soglia del lattato un secondo aumento di accumulo di lattato può essere riscontrato ed è spesso indicato come l'inizio di accumulo di lattato nel sangue o OBLA (Onset of blood lactate accumulation). L’OBLA si verifica generalmente quando la concentrazione di lattato nel sangue raggiunge circa 4mmol/L (6, 7). Il punto di rottura che corrisponde alla soglia del lattato può essere spesso difficile da individuare e così qualche fisiologo frequentemente preferisce usare l’OBLA.

Massimo stato stazionario del lattato
Il massimo stato stazionario del lattato è definito come l'intensità dell'esercizio in cui la massima rimozione del lattato uguaglia la massima produzione di lattato (8). Il massimo stato stazionario del lattato è considerato uno dei migliori indicatori della performance, forse anche più efficiente della soglia del lattato (8, 9).

The Lactate Threshold 1

Sebbene sia l’Atleta 1, sia l’Atleta 2 raggiungono il VO2max ad una simile velocità di corsa, l’Atleta 1 ha una soglia del lattato al 70% e l’Atleta 2 ha una soglia di lattato al 60%. Teoricamente, l’Atleta 1 può mantenere un ritmo di circa 7,5 miglia all'ora (12 km/h) rispetto al passo dell’Atleta 2 di circa 6,5 mph (10,5 kmh).

Il VO2max ad es. è stato utilizzato per predire le prestazioni in gare di resistenza come la corsa ed il ciclismo, ma la soglia del lattato è molto più affidabile. Il passo di gara è stato strettamente associato con la soglia del lattato (11).

Ci sono diversi metodi non invasivi utilizzati per determinare il lattato o la soglia anaerobica. Per ulteriori informazioni vedi: Come determinare la soglia anaerobica.

Soglia del lattato e allenamento

Con l’allenamento, la soglia del lattato, come percentuale del VO2max, può essere aumentata. Anche se non ci sono miglioramenti sul massimo consumo di ossigeno, aumentando l'intensità relativa o la velocità alla quale la soglia del lattato si verifica, si ha un incremento delle prestazioni. In effetti, l’allenamento adeguato può spostare la curva del lattato verso destra:

The Lactate Threshold 02

Dopo l'addestramento, le riduzioni di concentrazione di lattato ad una data intensità possono essere causate da una diminuzione della produzione di lattato e da un aumento della rimozione del lattato (12). Tuttavia, Donovan e Brooks (13) suggeriscono che l'allenamento di resistenza agisce solo sulla rimozione del lattato piuttosto che sulla sua produzione.

I livelli di lattato nel sangue dopo un intenso esercizio fisico sono più bassi dopo un periodo di allenamento. Ad esempio, subito dopo una nuotata di 200 m ad un ritmo fisso, il lattato nel sangue può essere alto a 13-14 mmol/L. Dopo 7 mesi di allenamento, questi livelli possono diminuire a meno di 4mmol/L (14). Prima dell'allenamento, una nuotata che portava a tali alti livelli di lattato, avrebbe costretto il nuotatore a rallentare drasticamente o fermarsi dopo 200 m. Ma dopo l’allenamento, i livelli di lattato sotto 4mmol/L possono permettere al nuotatore di continuare oltre, allo stesso ritmo, per un tempo indeterminato.

Alcuni studi hanno dimostrato che l’allenamento alla  soglia del lattato o leggermente al di sopra può aumentare l'intensità relativa alla quale viene raggiunta la soglia (4, 13). Per ulteriori informazioni ed esempi di sessioni di allenamento per migliorare la soglia del lattato.

Articoli correlati 
ALLENAMENTO PER LA SOGLIA DEL LATTATO
COME DETERMINARE IL LATTATO / SOGLIA ANAEROBICA
ALLENAMENTO PER LA FREQUENZA CARDIACA
L’ACIDO LATTICO NON È IL VELENO DELL'ATLETA MA UNA SORGENTE DI ENERGIA

 


Riferimenti

1) Baechle TR and Earle RW. (2000) Essentials of Strength Training and Conditioning: 2nd Edition. Champaign, IL: Human Kinetics
2) McArdle WD, Katch FI and Katch VL. (2000) Essentials of Exercise Physiology: 2nd Edition Philadelphia, PA: Lippincott Williams & Wilkins
3) Wilmore JH and Costill DL. (2005) Physiology of Sport and Exercise: 3rd Edition. Champaign, IL: Human Kinetics
4) Davis JA, Frank MH, Whipp BJ, Wasserman K. Anaerobic threshold alterations caused by endurance training in middle-aged men.J Appl Physiol.1979 Jun;46(6):1039-46
5) Kindermann W, Simon G, Keul J. The significance of the aerobic-anaerobic transition for the determination of work load intensities during endurance training. Eur J Appl Physiol Occup Physiol.1979 Sep;42(1):25-34
6) Sjodin B, Jacobs I. Onset of blood lactate accumulation and marathon running performance.Int J Sports Med.1981 Feb;2(1):23-6
7) Tanaka K, Matsuura Y, Kumagai S, Matsuzaka A, Hirakoba K, Asano K. Relationships of anaerobic threshold and onset of blood lactate accumulation with endurance performance. Eur J Appl Physiol Occup Physiol.1983;52(1):51-6
8) Beneke R. Anaerobic threshold, individual anaerobic threshold, and maximal lactate steady state in rowing. Med Sci Sports Exerc.1995 Jun;27(6):863-
9) Foxdal P, Sjodin B, Sjodin A, Ostman B. The validity and accuracy of blood lactate measurements for prediction of maximal endurance running capacity. Dependency of analyzed blood media in combination with different designs of the exercise test.Int J Sports Med.1994 Feb;15(2):89-95
10) Cerretelli P, Ambrosoli G, Fumagalli M. Anaerobic recovery in man.Eur J Appl Physiol Occup Physiol.1975 Aug 15;34(3):141-8
11) Farrell PA, Wilmore JH, Coyle EF, Billing JE, Costill DL. Plasma lactate accumulation and distance running performance.Med Sci Sports.1979 Winter;11(4):338-44
12) Bergman BC, Wolfel EE, Butterfield GE, Lopaschuk GD, Casazza GA, Horning MA, Brooks GA. Active muscle and whole body lactate kinetics after endurance training in men.J Appl Physiol.1999 Nov;87(5):1684-96
13) Donovan CM, Brooks GA. Endurance training affects lactate clearance, not lactate production. Am J Physiol.1983 Jan;244(1):E83-92
14) Costill DL, Thomas R, Robergs RA, Pascoe D, Lambert C, Barr S, Fink WJ. Adaptations to swimming training: influence of training volume.Med Sci Sports Exerc.1991 Mar;23(3):371-

 


 
Articolo tratto da:http://www.sport-fitness-advisor.com/lactate-threshold.html


Si declina qualunque responsabilità per la presenza di eventuali errori involontariamente introdotti nel testo nella traduzione o nella trascrizione. Si precisa inoltre che il contenuto dell'articolo non sostituisce in modo alcuno ciò che è divulgato nei libri ed in bibliografia e, nel medesimo tempo, non costituisce alcun riferimento tecnico, medico e scientifico.