06 Feb 2021
LA GRANDE CONFUSIONE GHIACCIO VS. CALORE
Posted by Forrest Group Minerva
Creato: 06 Febbraio 2021

La grande confusione ghiaccio vs. calore

Un breve resoconto che spiega quando raffreddare, quando scaldare, quando non farlo, e perché.

di Paul Ingraham • aggiornato il 18 aprile 2017 

[N.d.r: nell'ambito della lettura dell'articolo è utile consultare direttamente anche le note [i numeri] che compaiono nel testo. Potrai poi ritornare agevolmente al medesimo punto dell'articolo. Fai una prova [X]

C'è una tremenda confusione su questo problema. È un peccato, perché il raffreddamento e il riscaldamento terapeutico, crioterapia e termoterapia, sono razionali ed economiche opzioni di auto-trattamento con rischi minimi. Questo articolo offre una panoramica dei sistemi e fornisce link ad altri articoli con quanti più dettagli si possano desiderare, in particolare l'articolo del raffreddamento, l'articolo del riscaldamento, e stai attento con l'uso del ghiaccio per la lombalgia.

gif Hot v Cold

A cosa servono il ghiaccio e il calore

Il ghiaccio è per le ferite fresche, ed il calore è per le rigidità e i dolori muscolari. Grosso modo. Ma il diavolo è nei dettagli, e ce ne sono molti.

   
Il ghiaccio è stato un mito sbagliato?
Ultimamente è stato di moda sfatare il ghiaccio [1]. La reazione contro il ghiaccio ha qualche merito, e mi piace vedere i miti contestati ma, in questo caso, credo che sia soprattutto un falso problema. La maggior parte del raffreddamento è per il controllo del dolore minore, e non c'è davvero alcun problema per questo.

Il ghiaccio è per gli infortuni - calma i tessuti superficiali danneggiati che sono infiammati, rossi, caldi e gonfi. Il processo infiammatorio è un sano, normale processo naturale ... che avviene anche per essere incredibilmente doloroso e biologicamente più tenace di quanto dovrebbe essere. Il raffreddamento è principalmente un modo mite, una via priva di farmaci, per lenire il dolore dell’infiammazione ... lo spero. [2] Esempi: un muscolo appena stirato o un nuovo caso della sindrome della bandelletta ileotibiale (ITBS) (che è più probabile che risponda rispetto all'altro tipo di ginocchio del corridore, il dolore della sindrome femoro-rotulea (PFPS); perché l’ITBS è superficiale mentre la PFPS è spesso un problema con i tessuti più profondi).

Il calore è per i muscoli, il dolore cronico e lo stress: elimina i sintomi come dolori muscolari e rigidità che hanno molte cause poco chiare [3], e i punti trigger sono probabilmente uno dei soliti sospetti. [4] Il dolore cronico, in particolare il mal di schiena, comporta spesso molta tensione, ansia, ipervigilanza e sensibilizzazione, e il calore confortevole può lenire una mente e un sistema nervoso confusi. Ovviamente, lo stress e la paura sono i principali fattori di molti problemi dolorosi.

L'alternanza tra applicazioni di ghiaccio e di calore si chiama terapia a contrastoÈ estremamente stimolante ed è principalmente utilizzata, con efficacia sconosciuta, per facilitare il recupero delle lesioni.

Il ghiaccio e il calore non sono per ....

Se usati male, sia il ghiaccio, sia il calore hanno la potenzialità di indurre un lieve danno temporaneo. Il calore può rendere l'infiammazione significativamente peggiore. Il ghiaccio può aggravare i sintomi di tenuta e rigidità; può anche peggiorare qualsiasi dolore quando è indesiderato.

Sia il ghiaccio, sia il calore sono inutili, o peggiori, quando indesiderati: ad es. il ghiaccio quando si sta già tremando, o il riscaldamento quando si sta già sudando. Il cervello può interpretare un eccesso di uno dei due come una minaccia, ma il freddo è più minaccioso, e quando il cervello pensa che ci sia una minaccia, può anche amplificare il dolore. [5] Il ghiaccio sembra essere ritenuto più minaccioso per la maggior parte delle persone.

Sii particolarmente prudente nel raffreddare il dolore muscolare, che potrebbe non essere così ovvio. Per esempio, potresti pensare che la schiena sia lesionata, ma potrebbe essere “solo” il dolore muscolare. I punti trigger (dolorosi punti sensibili) possono essere sorprendentemente intensi e possono erroneamente essere scambiati per un infortunio o un'infiammazione “raffreddabile”. Ma se si raffreddano i punti trigger con il ghiaccio, essi potrebbero bruciare e dolorare ancora più acutamente. Questo errore è fatto particolarmente spesso con il mal di schiena e il dolore al collo, le condizioni che le persone spesso cercano di trattare con il ghiaccio.

Il calore e l'infiammazione sono l'altra combinazione particolarmente brutta. Se aggiungi il calore ad un infortunio fresco, attento: stai per peggiorarlo! Un medico, una volta disse a mio padre di riscaldare un ginocchio appena ferito, e wow - si è gonfiato come un palloncino, tre volte più grande di quanto non fosse prima. E tre volte più doloroso. [6]

Che dire del muscolo infortunato?

Se supponi di raffreddare le lesioni, ma non il dolore muscolare, allora cosa fai con i muscoli feriti (uno strappo o una lesione muscolare)? Questa, può essere una decisione difficile ma il ghiaccio, di solito, vince, ma solo per i primi giorni e solo se veramente è un muscolo infortunato. Una vera lesione muscolare, di solito, comporta un trauma evidente durante uno sforzo intenso, causando improvvisamente forti dolori. Se il muscolo è veramente lacerato, usa inizialmente il ghiaccio per alleviare l'infiammazione. Una volta che il peggio è passato, passa al calore.

Il ghiaccio è meglio del calore? Il calore è meglio del ghiaccio?

Usi ideali del ghiaccio e del calore sono potenzialmente più o meno uguali - e non sono molto potenti. Nessuno dei due è una forte medicina. Alcuni esperimenti hanno dimostrato che entrambi hanno vantaggi solo lievi, e tali benefici sono quasi uguali nel trattamento del mal di schiena. [7] Il motivo per usarli, è che non sono trattamenti altamente efficaci, raramente lo sono, ma sono economici, facili, e soprattutto sicuri, in particolare se confrontati a molti altri trattamenti popolari. [8]   

Riassumendo

Usa qualsiasi cosa ti aggrada! La tua preferenza è, probabilmente, la considerazione più importante. Per esempio, il calore non può aiutare se ti senti già spiacevolmente arrossato e non vuoi essere riscaldato. Ed  è improbabile che il ghiaccio sia efficace se si ha freddo e si odia l'idea di essere raffreddati!

Se inizi ad utilizzarne uno e non ti piace la sensazione che ti dà ... basta passare all'altro.

A proposito di Paul Ingraham

paul 1 xxsSono uno scrittore di scienze di Vancouver, Canada. Per un decennio sono stato un massaggiatore terapista registrato, e assistente redattore di ScienceBasedMedicine.org per diversi anni. Ho avuto molti infortuni come corridore e giocatore di Ultimate, e anch'io sono stato un paziente con dolore cronico dal 2015. Biografia completa. Ci vediamo su Facebook o Twitter.

Articoli correlati
GHIACCIO
 

Riferimenti

X. Nota di prova.  TORNA AL TESTO 

1. Ad esempio, vedi "Perché il ghiaccio e i farmaci antinfiammatori non sono la risposta".  TORNA AL TESTO  

2. NC Collins. Is ice right? Does cryotherapy improve outcome for acute soft tissue injury? Emerg Med J. 2008 Feb;25(2):65–8. PubMed #18212134
Questa è una recensione del 2008 di 6 studi sul freddo terapeutico, solo due di loro vanno bene: uno con risultati leggermente positivi, l'altro non mostra alcun effetto. Ecco, questi due studi che hanno mostrato poco o nessun beneficio, sembrano cattive notizie, ma si tratta solo di dati insufficienti per trarre conclusioni. (Quattro studi su animali hanno mostrato gonfiore ridotto, ma non possiamo considerare gli studi sugli animali.) La linea di fondo è solo che "non vi sono prove sufficienti".  TORNA AL TESTO 

3. Parole come “spasmo” e “tensione” implicano problema al muscolo, ma non è scientificamente chiaro cosa effettivamente provoca i sintomi come la rigidità, il dolore o i punti sensibili nei nostri tessuti molli. La spasticità è un interessante e istruttivo estremo: prolungata severa tensione muscolare causata da eventi come irritazione del midollo spinale, sia meccanica, sia patologica (sclerosi multipla). Un grande disagio al corpo è probabilmente causato da versioni più lievi di spasticità: “tensione” con molte possibili cause. Per ulteriori informazioni su questo interessante argomento, vedi Cramps, Spasms, Tremors & Twitches.  TORNA AL TESTO  

4. “I punti trigger” sono ipotetici micro-crampi persistenti, piccole zone di tessuto muscolare contratto, un possibile meccanismo per (molti) dolori muscolari comuni. La loro esistenza/biologia è controversa, ma i sintomi di dolore e la sensibilità focale non lo sono: le persone sicuramente hanno questo tipo di dolore per tutto il tempo, e spesso anche molto grave e completamente privo di qualsiasi altra causa apparente. Quindi, qualcosa sta succedendo, e tutto ciò che è in dubbio è la natura del problema, ma c'è una grande quantità di dubbio! Vedi Dubbi dei punti trigger.  TORNA AL TESTO 

5. La maggior parte delle persone avverte il ghiaccio come maggiormente “minaccioso”, ed il dolore è fondamentalmente una sensazione di pericolo. Se il cervello pensa che ci siano problemi, il dolore aumenta. Il raffreddamento indesiderato può aumentare la funzione del cervello, e quindi il dolore. Vedi Il dolore è strano.  TORNA AL TESTO 

6. Che è un raro esempio di una reazione negativa particolarmente grave al calore. La maggior parte dei casi non saranno poi così cattivi!  TORNA AL TESTO  

7. Garra G, Singer AJ, Leno R, et al. Heat or cold packs for neck and back strain: a randomized controlled trial of efficacy. Acad Emerg Med. 2010 May;17(5):484–9. PubMed #20536800.
Che cosa è meglio per il collo e il mal di schiena, ghiaccio o calore? Questo esperimento, condotto presso un dipartimento di emergenza di base universitaria, ha confrontato l'efficacia di questi due trattamenti comuni. Ogni persona studiata ha ricevuto 400 mg di ibuprofene per via orale e, successivamente, a una trentina di pazienti è stata concessa una mezz'ora di una piastra riscaldante o un impacco freddo.
I ricercatori hanno concluso che l'aggiunta di calore o di freddo alla terapia con ibuprofene non ha modificato il risultato. Sia il caldo, sia il freddo, hanno recato "un mite simile miglioramento della severità del dolore". Essi raccomandano che la "scelta della terapia del caldo o del freddo dovrebbe essere basata sulle preferenze del paziente e del professionista e sulla disponibilità.”
TORNA AL TESTO

8. Per esempio, molti popolari farmaci antidolorifici da banco hanno molto effetti collaterali, più gravi di quanto la maggior parte delle persone siano a conoscenza. Oppure, una terapia manuale come la manipolazione spinale chiropratica che può essere leggermente efficace per il dolore vertebrale acuto, ma solamente poco, che però potrebbe anche ritorcersi sorprendentemente contro (vedi Paige 2017) e che comporta costi e tempi significativi. Il raffreddamento e il calore sono notevolmente più sicuri e accessibili.  TORNA AL TESTO



Tratto da: https://www.painscience.com/articles/ice-heat-confusion.php


Si declina qualunque responsabilità per la presenza di eventuali errori involontariamente introdotti nel testo nella traduzione o nella trascrizione. Si precisa inoltre che il contenuto dell'articolo non sostituisce in modo alcuno ciò che è divulgato nei libri ed in bibliografia e, nel medesimo tempo, non costituisce alcun riferimento tecnico, medico e scientifico.