28 Ago 2021
STRAPPI MUSCOLARI
Posted by Forrest Group Minerva
Creato: 28 Agosto 2021

La guida completa sugli strappi muscolari

Strappi muscolari (muscolo lacerato) e dolore muscolare spiegati e discussi in dettaglio, oltre a tutte le opzioni di trattamento che si possano immaginare.

di Paul Ingraham • aggiornato il 21 gennaio 2021

[N.d.r.: nell'ambito della lettura è utile consultare direttamente anche le note [i numeri] che compaiono nel testo. Potrai poi ritornare agevolmente al medesimo punto dell'articolo. Fai una prova [X]]

Lo strappo muscolare — letteralmente tessuto muscolare lacerato — è spesso estremamente difficile da guarire. Nel 2012, Gene Lawrence, un 74enne sollevatore di pesi, si strappò il quadricipite (e non durante il sollevamento). Un medico, con cautela, gli disse che non avrebbe mai più dovuto accucciarsi. Ma la passione di Gene per il suo sport lo fece andare avanti. Diversi mesi dopo era sul punto di battere il suo record personale, un recupero quasi totale. È possibile recuperare da zero se si ha pazienza e metodo. [1]
gif runner injuredGli strappi muscolari colpiscono più spesso i grandi muscoli del corpo. Ma talvolta il dolore non è quello che sembra ...
Ma qual è il metodo? Che cos'è il danno muscolare, e come guarire? Cosa funziona? Cosa non funziona?

Ed ecco un imprevisto: il tuo muscolo è davvero fisicamente danneggiato? La lesione muscolare e il dolore di solito sono intrecciati insieme, e spesso il dolore, da solo, è scambiato per ferita. 

Questa guida estremamente dettagliata, aggiornata regolarmente per più di un decennio, esplora a fondo la scienza dei muscoli feriti e doloranti.

Strappo muscolare e dolore, miti e pregiudizi

Che tu ci creda o no (e sembra un po' ridicolo nel 2021) il dolore muscolare è ancora un argomento di grande mistero scientifico con molti miti e pregiudizi. Un muscolo strappato è senza dubbio, tra tutte le lesioni comuni, quello più medicalmente trascurato. [2, 3] Un'iportante revisione recente, non è stata in grado di trovare prove sufficienti per le conclusioni, su uno dei trattamenti più popolari [4] - per un infortunio che colpisce gli atleti di più alto profilo nel mondo, facendo sport che coinvolgono più risorse rispetto alle piccole nazioni. È un po' sorprendente che, a questo punto della storia, non siamo più avanti.

Possiamo mandare un uomo sulla luna, ma ...

E così, anche se i maggior dolori muscolari sono relativamente semplici da diagnosticare e da trattare autonomamente, un numero incredibile di persone cerca un trattamento per lesioni muscolari che sono state diagnosticate in modo sbagliato come qualcos'altro ... o hanno "qualcos'altro" che è stato mal diagnosticato come problema muscolare. Stiramento, dolore, spasmo, contrattura, tessuto cicatriziale, tono, tensione e la rigidità sono tutti poco conosciuti e regolarmente confusi. Essi non sono solo temi scientificamente complessi, ma i medici non sono generalmente consapevoli della ricerca che è stata fatta. Certi medici di famiglia non sono competenti per valutare e trattare i problemi muscoloscheletrici, comprese le lesioni muscolari. [5]

Comprensibilmente il mondo ha bisogno di maggiori e migliori informazioni sul dolore muscolare.

Che cos'è uno strappo muscolare?

Uno 'strappo' muscolare è un qualsiasi trauma fisico ai muscoli causato dalla forza applicata per tutta la lunghezza del muscolo (forza di trazione). Quella forza può essere applicata per contrazione del muscolo stesso (strappo attivo), o imposto su di esso da un allungamento (strappo passivo), ma non c'è alcuna differenza pratica, sulle conseguenze, tra questi due scenari.

Qui ci sono altri tipi di lesioni muscolari e una sorprendente quantità di confusione, anche tra i professionisti, su cosa significhi esattamente 'strappo'. [6])

Non è una distorsione! Si noti che non esiste un muscolo "distorto". Solo i legamenti possono essere distorti. [7]

La parola "tirato" è uno strano termine improprio, in molte lingue, un sinonimo dello spasmo. [8]

Sebbene potresti avere problemi che ti rendono vulnerabile ad un affaticamento muscolare, la causa diretta di ogni sforzo muscolare è una lesione traumatica del tessuto muscolare, normalmente nel punto in cui il muscolo incontra il suo tendine. Il muscolo si lacera sotto la forza della propria contrazione muscolare, o l’eccessivo allungamento.

Maggiori sono le fibre muscolari lacerate, peggiore è lo strappo. Nel caso di uno strappo grave, l'intero muscolo può completamente rompersi, letteralmente rompersi a metà! Triplo arg! (Rotture totali sono lesioni gravi.)

Ovviamente un muscolo può anche essere contuso, schiacciato o lacerato, ma si tratta di traumi ben diversi e molto più evidenti: le lesioni muscolari da “contatto”. Questo tutorial riguarda principalmente gli strappi senza contatto, i tipi di strappi che si verificano senza entrare in collisione con niente o nessuno. Non c'è molto mistero medico nell'essere colpiti e ammaccati da un pattino da hockey. Inoltre, non discuteremo in dettaglio le rotture (avulsioni) muscolari complete, perché sono così estreme che sono facili da diagnosticare - anche i medici possono farlo! 😉

È importante determinare se effettivamente hai uno strappo muscolare, o qualche altro tipo di lesione muscolare ... perché strappo non è l'unico modo invisibile di ferire un muscolo. La lesione fisica non ha confini ordinati. Sorprendentemente, c'è in realtà una grande area grigia tra il muscolo, che è chiaramente danneggiato, e lesioni muscolari molto più sottili e criptiche. Quella zona grigia è interessante, ed è la ragion d'essere di questo documento.

DIAGNOSI

Come fai a sapere che hai uno strappo muscolare?

Molte persone pensano erroneamente di avere un muscolo lacerato, perché ci sono alcuni problemi comuni che si avvertono come un muscolo strappato. Questi altri problemi possono essere visti come un diverso tipo o grado di lesione muscolare, e in effetti sono stati persino classificati formalmente in questo modo. [9] Ma tali classificazioni sono solitamente controverse nel momento in cui sono pubblicate, e altri esperti descrivono questi problemi muscolari più sottili, semplicemente come "dolore muscolare" senza lesioni ... perché chiaramente non capiamo esattamente cosa c'è che non va nel muscolo (solo il suo effetto, il dolore).

I veri strappi muscolari strutturali, definiti dalla rottura visibile delle fibre sono in realtà sorprendentemente rari, rispetto ad altre cause di dolore muscolare. La parte divertente di questo tutorial: la maggior parte delle persone che leggono questo documento, come la maggior parte delle persone che pensano di avere un muscolo strappato, non hanno in realtà una cosa del genere, o (altrettanto comune) hanno strappato un muscolo tempo fa, ma lo strappo è allora guarito ed è diventato un problema completamente diverso.

Questo potrebbe valere per te!

Alcuni degli aspetti che si confondono con gli strappi muscolari sono (e questi saranno tutti coperti in dettaglio più avanti):

  • Crampi muscolari e spasmi sono intere contrazioni muscolari, che spaziano dal disagio all’urlo, attacchi terribili che solitamente affliggono i polpacci ed i piedi.
  • Malevoli nodi muscolari, tecnicamente noti come punti trigger, sono piccole parti di spasmo muscolare localizzato e non coinvolgono alcun danno reale al muscolo.
  • Dolore muscolare a insorgenza ritardata, alias DOMS, è quel selvaggio dolore muscolare che tutti noi abbiamo dopo un allenamento non tradizionale ... ma che sempre in realtà, svanisce dopo circa tre giorni, garantito!
  • La lombalgia è un fenomeno complesso, che abitualmente è attribuito al risentimento muscolare, quando in realtà raramente lo è. Ad esempio, l'unica volta che il mal di schiena è causato da affaticamento muscolare è quando si ha un’improvvisa grave comparsa di dolore durante il tentativo di portare un pianoforte giù dalle scale... o qualcosa del genere. (Se soffri di lombalgia, smetti di leggere questo e vai alla  Guida completa alla lombalgia.)
  • Altre lesioni muscoloscheletriche, ovviamente: strutture anatomiche adiacenti ai muscoli, in particolare tendini e legamenti.

Strappo muscolare. La lista di controllo

Ecco un elenco dei segni e dei sintomi di un vero muscolo strappato. Se rispondi "Sì" per tutte queste voci, allora congratulazioni: probabilmente hai una vera e propria certificata tessera di Strappo Muscolare®.

  • â–¡ Ti ha colpito improvvisamente durante un forte stretching o in un momento atletico intenso? Stavi sollevando qualcosa di troppo pesante e/o ingombrante? In altre parole, hai avuto il momento di "Oh, m*@da"?
  • â–¡ La lesione è abbastanza recente? Al massimo poche settimane fa? Se è passato molto tempo, probabilmente non è uno strappo muscolare, certamente non grave!
  • â–¡ Hai solo un muscolo (o gruppo muscolare) che è debole e doloroso da usare?
  • â–¡ C'è un punto nel muscolo che è particolarmente sensibile? (Può anche essere leggermente deformato, c'è un rigonfiamento o una depressione?)
  • â–¡ La pelle è arrossata e calda? Ti sembra gonfia? La zona è sollevata? Le fibre muscolari danneggiate si gonfiano fino a circa cinque volte le loro dimensioni normali! [10]
  • â–¡ Il muscolo sembra deformato? Oltre al gonfiore generale, possono formarsi bernoccoli o depressioni più nettamente definiti. Se le fibre muscolari si lacerano a sufficienza, il muscolo si assottiglierà in modo importante, causando una depressione e il muscolo adiacente potrebbe ammassarsi.

Se ti sei "svegliato con lui", o il dolore è comparso lentamente nell'arco di diversi giorni, o se si tratta di sei mesi, o se il dolore non fosse sempre localizzato in un posto particolare, allora dovremmo parlare di altre possibilità. Se il vero problema è attualmente un doloroso "nodo muscolare", per esempio, si potrebbe considerare di fare un bel massaggio al nodo, però il massaggio è per lo più inutile per uno strappo.

 Il momento di "Oh! m*@da": il segno più essenziale di strappo muscolare

Lo strappo muscolare non può avvenire senza il momento di "Oh! m*@da". In altre parole, colpisce all’improvviso: immediatamente e con perfetta chiarezza si sa che è accaduto qualcosa di brutto. Ci si sente feriti. In terapia fisica, questo è ciò che noi chiamiamo una storia ad "insorgenza rapida". [11]

Se il dolore non è stato accusato improvvisamente (o quasi), non è un problema muscolare. Le tensioni muscolari sono traumatiche per natura, si verificano quasi sempre durante un’intensa attività atletica. La vittima dice parolacce, anche parecchie nel caso di una lesione di II° grado. Nel caso di III° grado, ci sono generalmente urla e cadute.

E ancora …

Rottura: non così evidente come si potrebbe pensare!

Avulsioni complete dei muscoli ischiocrurali, cioè rotture complete dei muscoli dove si attaccano alle ossa, non sono necessariamente evidenti. Esse non sono tutte inizialmente dolorose (non un forte "Oh! m*@da"). E secondo O'Laughlin et al, "possono essere difficili da diagnosticare acutamente a causa del gonfiore e della guardia del paziente, che può mascherare un difetto visibilmente palpabile e portare a ritardi nella diagnosi". [12

In questo caso di studio, l'unica diagnosi era "dolore ai muscoli posteriori della coscia" per diversi giorni, prima che l'avulsione fosse finalmente confermata dalla risonanza magnetica, e riparata chirurgicamente in 13 giorni. Non è difficile immaginare i casi in cui la diagnosi avrebbe richiesto tempi più lunghi, troppo lunghi.

Allora come fai a saperlo? Molti degli altri segni discussi qui sarebbero relativamente ovvi, soprattutto una sostanziale debolezza. Se il muscolo è effettivamente staccato, ci sarà una perdita di forza. Con alcuni muscoli, la perdita è totale o quasi. [13]  Nel caso dei muscoli posteriori della coscia, ci sono altre "stringhe" che possono assumerne la direzione, questo è un altro motivo per cui una rottura è sorprendentemente difficile da diagnosticare. La perdita di forza sarebbe drammatica, probabilmente circa un terzo (perché ci sono tre muscoli posteriori della coscia: il semitendinoso, semimembranoso ed il bicipite femorale), ma è interessante non ovvio come sia. [14]  Ma chiunque, con una rottura dei muscoli posteriori della coscia ha un significativo problema di prestazioni.

Dove, dove, dove

Un altro modo per conoscere se hai un affaticamento muscolare è la posizione. Tensioni muscolari sono più comuni in alcuni muscoli rispetto ad altri. Ogni "tiro all'inguine" è un risentimento muscolare di uno o più degli adduttori dell'anca.

Virtualmente è possibile strappare ogni muscolo del tuo corpo, ma quelli più comunemente strappati sono:

  • i muscoli posteriori della coscia (hamstring);
  • i muscoli retto femorali (i più piccoli del gruppo dei quadricipiti, sulla parte superiore della coscia);
  • i gastrocnemi (muscoli che danno la forma ai polpacci);
  • i paraspinali lombari (spesse colonne di muscolo su entrambi i lati della colonna lombare);
  • i bicipiti.

Qui il modello è dei grandi muscoli, che si tendono ad usare per lo sforzo esplosivo o intenso. Tuttavia, uno strappo è possibile in qualsiasi altro muscolo.

Ancora più specificamente ...

Gli strappi spesso si verificano dove i muscoli incontrano i tendini, la giunzione mio-tendinea. Il tendine è la bianca lucida "corda biologica" che collega i muscoli alle ossa (in contrasto con le connessioni osso-osso dei legamenti). I tendini si fondono uniformemente nei muscoli, come due dita diverse legate insieme, ma ad un livello cellulare. Quando un muscolo si contrae, la maggiore sollecitazione è presente naturalmente dove tira, che è il punto dove si trova il tendine. Tutta la forza converge sul tendine, ma non cederà. (In molti casi, anche l'osso cederà prima che lo faccia il tendine!) Il tendine ha una straordinaria resistenza alla trazione, maggiore di un cavo d'acciaio. Invece, il tessuto muscolare tende a cedere vicino a dove diventa più tendineo.

Può essere difficile dire dov'è questa zona. Ad esempio, nei muscoli posteriori della coscia, i tendini sono piuttosto lunghi e complessi, e si fondono nel muscolo attraverso un considerevole arco. Così, si può avere un strappo miotendineo che fondamentalmente è proprio nel mezzo tra la coscia e il ginocchio.

Il dolore e la debolezza  

caviglia 04Si tratta di una distorsione o di uno strappo? Sicuramente una distorsione. Stabilizzare un’articolazione di questo tipo è per i legamenti slogati, non per muscoli strappati. Distorsioni si verificano sempre in corrispondenza delle articolazioni, soprattutto alle caviglie, alle ginocchia e ai polsi.Puoi sentirti sicuro di avere uno strappo muscolare quando la contrazione di un muscolo specifico si avverte sia come debole, sia come dolorosa. Questo perché la forza è inibita da qualcosa di più del semplice dolore: la capacità del muscolo di contrarsi è stata fisicamente distrutta.

Le combinazioni di forza/dolore sono diagnostiche informative e un buon fisioterapista è sempre alla ricerca di tali combinazioni quando valuta il tuo caso. Un test di contrazione "debole e dolorosa" tende a indicare uno strappo muscolare. "Forte e doloroso" significa qualcos'altro. Qualcos'altro ancora "debole e indolore".

La categoria delle possibilità forti ma dolorose è ampia e diversificata, ma dominata dalla tendinite, che a volte viene scambiata per uno strappo muscolare. Ma la tendinite non causerà una debolezza significativa. Il dolore potrebbe farti esitare di tirare il tendine, ma il muscolo può ancora farlo: quindi la contrazione sarà forte ma ahi!.

Indolore-ma-debole è una categoria diagnostica ancora più grande, che ho incluso qui, principalmente per dire ciò che non indica, piuttosto che quello indica. [16] Per lo più gli strappi non sono indolori e uno strappo completamente indolore è probabilmente impossibile. Pertanto, se la contrazione muscolare è indolore, probabilmente non hai uno strappo.

C'è un'eccezione (perché ovviamente c'è): alcuni strappi causano così tanta "inibizione" - arresto neurologico della contrazione - che semplicemente non sei in grado di usare il muscolo a sufficienza da risultare doloroso. L'inibizione ti sta effettivamente impedendo di farti del male. È più probabile che ciò accada con strappi più gravi, ma le persone sono strane; nella pratica non ho visto esempi chiari che io possa ricordare, ma scommetto che esistono.

Le distorsioni dei legamenti, per un esempio contrastante, non causano precarietà o dolore con la sola contrazione muscolare, perché i legamenti tengono insieme le articolazioni e la contrazione muscolare, per lo più, non le tira direttamente - sposta solo l'articolazione a cui sono attaccati, il che potrebbe dolorare poco. Quindi, se semplicemente serri i muscoli in posizione, senza muoverti (contrazione isometrica), e niente fa male (molto) ... potrebbe essere una distorsione del legamento: contrazione forte e in gran parte indolore.

Potresti avere uno spasmo muscolare invece di uno strappo?

Si potresti! Spasmi e crampi possono sembrare, entrambi, come uno strappo muscolare e possono anche effettivamente causarne uno ...

Articoli correlati
TENDINOPATIA
TENDINITE vs TENDINOSI 
TENDINE D'ACHILLE

A proposito di Paul Ingraham 

paul 1 xxsSono uno scrittore di scienze di Vancouver, Canada. Per un decennio sono stato un massaggiatore terapista registrato, e assistente redattore di ScienceBasedMedicine.org per diversi anni. Ho avuto molti infortuni come corridore e giocatore di Ultimate, e anch'io sono stato un paziente con dolore cronico dal 2015. Biografia completa. Ci vediamo su Facebook o Twitter.

Riferimenti

X. Nota di prova.  TORNA AL TESTO

1. Bret “The Glute Guy” Contreras racconta la sua storia e altri racconti di recupero estremo, e ne estrae alcune lezioni. Vedi You’ll Never Squat Again.  TORNA AL TESTO

2. Simons D. Foreword of The Trigger Point Therapy Workbook. 1st ed. New Harbinger Publications; 2001. “Il muscolo è un organo orfano. Nessuna specialità medica lo afferma. Di conseguenza, nessuna specialità medica si occupa di promuovere la ricerca finanziata sulle cause muscolari del dolore”.  TORNA AL TESTO 

3. È possibile ottenere una misura approssimativa di come un argomento è ben studiato facendo una ricerca di esso su PubMed, un ampio database di citazioni di ricerca medica. La ricerca dello strappo muscolare è un po' complicata, perché "strappo muscolare" è citato in moltissimi articoli, che in realtà non lo trattano direttamente. Ma se abilmente cerchi i termini "strappo muscolare" solo nei titoli, si otterranno, a partire dal 14/04/2007, solo 61 risultati della ricerca, meno della sindrome della bandelletta ileotibiale (un'altra condizione poco studiata). Fai un confronto, per esempio, con i 3000 articoli per la capsulite adesiva (spalla congelata), o i 5900 per la sindrome del tunnel carpale.  TORNA AL TESTO 

4. Ramos GA, Arliani GG, Astur DC, et al. Rehabilitation of hamstring muscle injuries: a literature review. Rev Bras Ortop. 2017;52(1):11–16. PubMed #28194375. PainSci #52750.  TORNA AL TESTO 

5. I medici non hanno le competenze e le conoscenze necessarie per la cura dei dolori più comuni, sofferenze e problemi di infortuni, in particolare i casi cronici, e anche i migliori sono poveramente sostituti dai fisioterapisti. Questo è stato dimostrato in numerosi studi, come Stockard et al, che hanno trovato che l’82% dei laureati in medicina "non è riuscito a dimostrare la competenza di base in medicina muscoloscheletrica". Semplicemente, non è il loro campo e le persone con dolore alle articolazioni o al corpo dovrebbero prendere il consiglio del proprio medico di famiglia con un grano di sale. Vedi The Medical Blind Spot for Aches, Pains & Injuries: Most physicians are unqualified to care for many common pain and injury problems, especially the more stubborn and tricky ones.  TORNA AL TESTO 

6. Mueller-Wohlfahrt HW, Haensel L, Mithoefer K, et al. Terminology and classification of muscle injuries in sport: the Munich consensus statement. Br J Sports Med. 2013 Apr;47(6):342–50. PubMed #23080315PainSci #52361
In un sondaggio del 2013 tra professionisti, “le risposte hanno mostrato una marcata variabilità nelle definizioni di ipertono, indurimento muscolare, risentimento muscolare, strappo muscolare, con le incongruenze più evidenti per il termine strappo muscolare. Sono state ottenute risposte relativamente coerenti per lo stiramento muscolare (termine di Layman) e lacerazione".  TORNA AL TESTO

7. Distorsione e strappo sono confondibili parole simili per cose molto diverse. Entrambe si riferiscono alla lacerazione, ma di differenti tessuti.  Un legamento strappato è sempre chiamato una distorsione. Un muscolo strappato è sempre chiamato uno strappo.  TORNA AL TESTO  

8. Thesaurus.com:
1400 circa, dal francese antico spasme, dal latino spasmusspasmus "uno spasmo", dal greco spasmos "uno spasmo, convulsione", da span "tirare su, strappare, contrarsi violentemente, tirare". Il senso figurativo di “un'improvvisa convulsione” (emotiva, politica, ecc.) È attestato dal 1817.  TORNA AL TESTO

9. Mueller-Wohlfahrt 2013, op. cit
Mueller-Wohlfahrt et al classificano le lesioni muscolari in due grandi categorie, funzionali e strutturali. Le lesioni strutturali sono le evidenti lesioni traumatiche di cui si occupa principalmente questo volume: strappi parziali, totali e avulsioni, lesioni che si possono facilmente vedere al microscopio se non ad occhio nudo. 
Le lesioni funzionali si dividono in “correlato al sovraffaticamento” e “disturbi muscolari neuromuscolari”, che sono definiti dalla loro mancanza di evidenti danni fisici. Questa categoria è disordinata ma interessante. La categoria del sovraffaticamento include una serie di problemi muscolari di natura poco chiara. I disturbi neuromuscolari si riferiscono principalmente al muscolo che viene irritato dalle lesioni del midollo spinale.  TORNA AL TESTO

10. Rozen, I and Dudkiewicz, I. “Wound Ballistics and Tissue Damage.” Chapter in: A. Lerner and M. Soudry (eds.), Armed Conflict Injuries to the Extremities, 21 DOI: 10.1007/978-3-642-16155-1_2, Springer-Verlag Berlin Heidelberg 2011.  TORNA AL TESTO

11. Lievi strappi possono manifestarsi in modo relativamente lento. Ho sperimentato almeno due stiramenti muscolari "lenti" nei miei quadricipiti sinistri durante una finale di Ultimate (un duro sport di corsa con il frisbee). Ricordo in ogni caso che c’è stato sicuramente un momento di infortunio, ma era una specie di lungo momento prolungato. Ho inciampato un po'. C'era un po' di dolore, ma non abbastanza per fermarmi subito. Come ho continuato a correre, però, è stato chiaro che ero destinato alla panchina. Avevo strappato poche fibre, forse, e ne ho strappate sempre di più mentre correvo, uno strappo lento, alcune fibre in più ad ogni passo. Il senso di morte imminente era molto forte! Quindi, in questo caso, l'avvisaglia non era esattamente un attacco "improvviso" di dolore grave, ma era ancora perfettamente chiaro, ben definito. Un tipo di evento imperdibile.  TORNA AL TESTO 

12. O'Laughlin SJ, Flynn TW, Westrick RB, Ross MD. Diagnosis and expedited surgical intervention of a complete hamstring avulsion in a military combatives athlete: a case report. Int J Sports Phys Ther. 2014 May;9(3):371–6. PubMed #24944856. PainSci #53845.  TORNA AL TESTO 

13. Esempio: con la rottura del tendine d'Achille, si perde quasi tutta la forza della caviglia durante la flessione plantare. Gli unici muscoli che tirano la parte posteriore del tallone sono il gastrocnemio ed il soleo, che costituiscono quasi tutta la massa del polpaccio, e tutta la forza è incanalata nel tendine d'Achille.
TORNA AL TESTO 

14. Immagina di essere un atleta tosto, come il ragazzo nel caso dello studio citato, un combattente di arti marziali miste! Come ti senti se perdi circa un terzo della forza nei muscoli posteriori della coscia? Avverti che c’è qualcosa di sbagliato, di sicuro ... ma tu sei un duro, così probabilmente non ci farai tanto caso. "Dottore, qualcosa mi ha fatto male e non credo che dovrei combattere in questo momento, ma posso ancora camminare bene". Non hai bisogno di essere, per la maggior parte del tempo, vicino alla piena forza ... quindi perdere un 30-40 % per poco tempo non è davvero un grosso problema.  TORNA AL TESTO  

16. La debolezza ha molte possibili cause: troppe per iniziare a elencarle come candidate senza ulteriori informazioni per circoscriverla. Ma in un paziente che altrimenti sospetta una lesione muscolare, è molto probabile che la precarietà isolata di un movimento sia causata da una neuropatia, un nervo ostacolato da qualche parte. È qui che il sospetto clinico dovrebbe probabilmente puntare.  TORNA AL TESTO 



Tratto da: https://www.painscience.com/tutorials/muscle-strain.php


Si declina qualunque responsabilità per la presenza di eventuali errori involontariamente introdotti nel testo nella traduzione o nella trascrizione. Si precisa inoltre che il contenuto dell'articolo non sostituisce in modo alcuno ciò che è divulgato nei libri ed in bibliografia e, nel medesimo tempo, non costituisce alcun riferimento tecnico, medico e scientifico.