36^ Vivicittà

Domenica 31 marzo '19
36a Vivicittà
Sala Baganza (PR)
Il piumato Adil Lyazali e la reggiana Isabella Morlini sono

stati i vincitori della 36a edizione.

Centonovanta gli agonisti partecipanti alla gara competitiva, che si è svolta nel contesto più amichevole della non competitiva e delle camminate, dove le famiglie hanno trascorso una soleggiata e calda mattinata di fine marzo, immersi nel bellissimo Parco dei Boschi di Carrega.

Peccato, che negli ultimi anni la manifestazione abbia registrato una diminuzione dei partecipanti; forse una pausa di riflessione da parte degli organizzatori andrebbe fatta.

Nella gara competitiva, che ci ha visto protagonisti, sono stati una ventina, tra uomini e donne, i Forrest che hanno preso parte alla corsa, mentre altri, hanno deciso per la più rilassante non competitiva. Quasi 12 km con salite e discese che hanno messo a dura prova la resistenza dei runners, ricompensati, forse, dal paesaggio dei Boschi di Carrega.

Ci siamo aggiudicati una vittoria, due podi e diversi piazzamenti. In campo maschile il nostro Adil, dopo aver condotto una gara di attesa, ha allungato staccando i due compagni di fuga ed ha vinto, in solitario, con il tempo di 41’42’’. Al secondo posto si è piazzato il cussino Gian Nicola Manca (42’37’’), mentre al terzo posto troviamo ad solo un secondo di distacco un altro Forrest, il bravo Emanuel Marrangone (42’38’’) autore di un bel gesto sportivo, poiché ha atteso il rientro di Manca, che nel finale di gara, mentre era in leggero vantaggio sul nostro, ha sbagliato strada.

Oltre al podio, da sottolineare il quinto posto di Gianluca Cola e l’ottavo posto per Corrado Snaiderbaur.

Nella gara femminile piazziamo cinque atlete nelle prime nove posizioni assolute. Dopo Isabella Morlini dell’Atletica Reggio, che vince in 48 minuti netti, sul secondo gradino del podio troviamo la nostra Martina Gelati (prima nel 2017), con il tempo di 51’29’’. Al terzo posto la portacolori dell’Atletica Casone, Dagmar Boniburini (52’11’’). Ai piedi del podio caliamo un tris di donne con Valeria Poltronieri (4a), Valeria Balestra (5a) e Katia Ronchini (6a). Nella top ten, nono posto per Mara Fagandini.

(Credito fotografico. Rosa Alfieri, Laura Ugolotti, Fabrizio Mattioli)