Campionati di Società Assoluti di Corsa - 3^ Prova

Domenica 8 settembre '19
Campionati di Società Assoluti di Corsa
Canelli (AT)
Canelli, in provincia di Asti, ha ospitato

la gara nazionale assoluta di 10 km su strada, valevole anche come 3a prova dei Campionati di Società Assoluti di Corsa.

Dopo la campestre di marzo, a Venaria Reale, ed i 10.000 m in pista, ad Alessandria, abbiamo partecipato, con la squadra femminile, anche a questa terza prova per difendere, se non per migliorare, la dodicesima posizione di classifica raggiunta dopo le due prove.

La pioggia, caduta poco prima della partenza, ha lasciato poi spazio ad un bel sole.

Alle 9.35 lo start della prova femminile con quasi 190 partecipanti. Al via tante atlete di livello, tra le migliori dell'atletica italiana. La nostra squadra si è presentata con 6 atlete (4 i punteggi utili ai fini della classifica ): Rosa Alfieri, Lisa Ferrari, Katia Ronchini, Mara Fagandini, Federica Pedrelli ed Anna Maria Idda. È stata un'ottima prova di squadra poiché, per alcune, era la prima esperienza a livello nazionale su questa distanza.

Tutte hanno profuso il massimo impegno; la tattica della gara in progressione ha funzionato, premiando la nostra squadra con tempi realizzati oltre le più ottimistiche previsioni, e con un piazzamento tra le prime 10 nella classifica finale a squadre.

Clementine Mukandanga, atleta del Runner Team 99, ha vinto con il tempo di 33’05’’. Al secondo posto Asmae Ghizlane, della Caivano Runners (33’07’’), mentre al terzo posto, prima italiana, e quindi nuova campionessa sulla distanza, Fatna Maraoui, del C.S. Esercito (33’’10’’). Completano il podio italiano Giovanna Epis e Valeria Straneo.

Complimenti alla società Atletica Casone Noceto che, con la vittoria a squadre di ieri, si è confermata ai vertici dell' atletica italiana anche per il 2019.

Purtroppo, l'organizzazione non si è dimostrata all'altezza dell’importanza della gara, incappando in una serie di errori marchiani che hanno danneggiato, oltre agli atleti, anche l'immagine dell'atletica piemontese. Speriamo, in futuro, di trovare migliori organizzazioni e che la Federazione faccia tesoro di ciò che è successo in quel di Canelli.