Yassine verso Tokyo 2020...nel 2021

All' indomani dell'annuncio del CIO, riguardante

lo slittamento dei Giochi Olimpici al 2021, il nostro Yassine non si è certamente perso d'animo ed anzi, con la proverbiale caparbietà che lo contraddistingue, ha tenuto a precisare che per lui, nonostante avesse la convocazione già praticamente acquisita, non vede l'ora di tornare ai consueti allenamenti bi-giornalieri per riconfermarsi, sotto la guida del nuovo tecnico, di valore internazionale, Giorgio Rondelli.

"Dopo la maratona di Siviglia ci voleva un po' di riposo", dice Yassine, in parte svolto a Tirrenia, presso il Centro Olimpico, ed in parte a S. Polo d'Enza dove vive con la famiglia.

"Essendo atleta di livello nazionale avrei la possibilità di potermi allenare su strada, senza problemi, ma per non arrecare disturbo a nessuno, grazie all'interessamento del responsabile della sezione podismo della Polisportiva Sanpolese sig. Beppe, del sindaco di S. Polo e del maresciallo dei Carabinieri, ho preferito ricominciare gradualmente nel luogo appartato e isolato che mi è stato indicato.

Se il mio sogno avrà la possibilità di proseguire dovrò dire grazie a tutti i componenti della mia squadra Circolo Minerva Forrest Group, senza dimenticare tutti i runners di Parma e Reggio, alla ditta Fornovo Gas, nella persona dell'amministratore unico Ferdinando Bauzone, che ha compreso fin da subito il mio desiderio. Non dimentico neppure gli sponsor tecnici della mia società come ilger.com, La Piccola Bottega del Fabbro ed Emiliana Verniciature, che consentono a tutta la squadra, e non solo a me, di praticare il nostro sport. Mi auguro, quanto prima, un ritorno alla normalità".

thumb yassine 20200328 01thumb yassine 20200328 02thumb yassine 20200328 03thumb yassine 20200328 04thumb yassine 20200328 05