20 Ago 2019
SINDROME FEMORO-ROTULEA - VALUTAZIONE PROSPETTICA DELL'EFFICACIA DI UNA MONODOSE DI ACIDO IALURONICO
Posted by Forrest Group Minerva
Creato: 20 Agosto 2019

Valutazione prospettica, randomizzata, a doppio cieco, dell'efficacia di una monodose di acido ialuronico per il trattamento della condromalacia femoro-rotulea

[N.d.r.: riportiamo la breve sintesi di un articolo, che reputiamo d’interesse, pubblicato recentemente su Orthopaedic Journal of Sports Medicine, liberamente accessibile per una sua lettura. Il contenuto è troppo specialistico per essere tradotto e risultare d’interesse anche per chi non è del settore.]

Joe M. Hart , Chris Kuenze, Grant Norte, Prospective, Randomized, Double-Blind Evaluation of the Efficacy of a Single-Dose Hyaluronic Acid for the Treatment of Patellofemoral Chondromalacia. Prima pubblicazione il 24 giugno 2019. Articolo di ricerca. https://doi.org/10.1177/2325967119854192

Sommario

Conoscenze

Il dolore femoro-rotuleo è comune nelle popolazioni giovani e attive. La gestione non operativa è limitata e si concentra sulla terapia fisica. L'acido ialuronico (HA) è una sostanza iniettabile che è stata utilizzata per il trattamento dell'osteoartrosi del ginocchio.

Ipotesi

Una singola iniezione di HA ridurrebbe il dolore e migliorerebbe la funzione nei pazienti con dolore femoro-rotuleo che avevano precedentemente fallito la gestione conservativa.

Progettazione dello studio

Esperimento casuale controllato. Livello di evidenza: 2.

Metodi

Un totale di 86 pazienti con dolore femoro-rotuleo (65 femmine, 21 maschi, età media ± SD 27,0 ± 7,7 anni, altezza 168,6 ± 8,9 cm, peso 74,6 ± 17,0 kg; indice di massa corporea 26,2 ± 5,2 kg m-2) ha partecipato a questo studio dopo aver fallito la cura conservativa. I pazienti sono stati assegnati in modo casuale ad una iniezione di 6 mL di HA o ad una iniezione fittizia (soluzione salina). A tutti i pazienti era stato prescritto un ulteriore programma di esercizi da eseguire a casa, compresi esercizi di rafforzamento e di stretching delle estremità inferiori. Sono stati valutati dopo 1, 3 e 6 mesi. Le valutazioni del risultato comprendevano l’accertamento del dolore femoro-rotuleo con una scala analogica visiva durante uno squat su una sola gamba, KOOS (Punteggio della lesione del ginocchio e dell’osteoartrosi), punteggio Kujala, punteggio di attività Tegner e forza di estensione isometrica normalizzata del ginocchio. L'assegnazione di gruppo è stata rivelata dopo la valutazione di 6 mesi dal trattamento, ed il trattamento crossover è stato offerto ai pazienti nel gruppo di trattamento fittizio che erano ancora sintomatici. Sono stati utilizzati modelli misti lineari per confrontare i risultati tra i gruppi e nel tempo.

Risultati

Un totale di 45 pazienti è stato randomizzato [N.d.r.: scelto a caso] per l’iniezione di HA e 41 per il trattamento fittizio, con 6 pazienti persi durante il follow-up (tasso di follow-up del 93%). I pazienti di entrambi i gruppi hanno sperimentato una significativa riduzione della valutazione visiva analogica del dolore e miglioramenti significativi in tutti i domini del KOOS e nei punteggi Kujala a 6 mesi, rispetto alla misurazione di base (P < 0.05); tuttavia, non c'era alcuna differenza significativa tra i gruppi. Non sono state osservate differenze nel tempo o tra i gruppi per la forza di estensione normalizzata del ginocchio o il punteggio di attività Tegner (P > 0.05).

Conclusione

L'iniezione di HA non ha avuto effetti clinicamente significativi sul dolore o sugli esiti funzionali in pazienti diagnosticati con dolore femoro-rotuleo. Per entrambi i gruppi sono stati osservati miglioramenti nel dolore e nella funzione, riferiti dal paziente, senza cambiamenti nella forza del quadricipite o nella valutazione dell'attività.

[N.d.r.: Gli innumerevoli indici adottati per valutare la funzione del ginocchio. Misure della funzione del ginocchio.]

Articoli correlati
SINDROME FEMORO-ROTULEA
SINDROME DA SCORRIMENTO FEMORO-ROTULEO 
IL DOLORE FEMORO-ROTULEO E IL MITO DEL VASTO MEDIALE


Il testo è presentato a titolo informativo sull’argomento. Non è assolutamente da intendersi come una qualunque tacita convalida del contenuto da parte nostra (non siamo in grado di esprimere giudizi qualificati in merito). Inoltre, si declina qualunque responsabilità per la presenza di eventuali errori involontariamente introdotti nel testo nella traduzione o nella trascrizione. Si precisa che il contenuto dell'articolo non sostituisce in modo alcuno ciò che è divulgato nei libri ed in bibliografia e, nel medesimo tempo, non costituisce alcun riferimento tecnico, medico e scientifico.