01 Gen 2023
LE MIGLIORI SCARPE DA CORSA SU STRADA DEL 2023
Posted by Forrest Group Minerva
Creato: 01 Gennaio 2023

Le migliori scarpe da corsa su strada del 2023

Mettiamo alla prova le nuove scarpe del 2023.

gif best shoes 2023 00(Foto: STEPHEN MATERA/TANDEM)

Trovare il paio di scarpe da corsa perfetto è una questione molto personale. I piedi, l'andatura, la lunghezza delle gambe, gli angoli dell'anca, il peso, la velocità e le preferenze di ogni podista sono diversi. Quindi, anche se non possiamo dirti la scarpa migliore, possiamo indirizzarti verso modelli che ci hanno impressionato per il loro comfort, supporto e corsa, e dirti dove eccellono.

[N.d.r.: i giudizi sulle scarpe da corsa, che sono tante, sono particolarmente difficili da rintracciare e, di solito, riguardano opinioni che si limitano a un solo modello. Le scarpe presentate in questo articolo sono state provate da numerosi collaudatori, i quali hanno stilato le loro valutazioni sul prodotto. Ignoriamo gli eventuali conflitti di interesse (il mondo non è così perfetto come vorremmo), però basta leggere l’articolo con un certo distacco e considerare i pareri come indicativi.
Inoltre, tieni ben presente che 'non esiste UNA scarpa da corsa migliore'. I piedi sono unici e anche alcune delle scarpe da corsa più apprezzate potrebbero non funzionare in modo specifico per te.
Una cosa è certa, non vendiamo i prodotti menzionati e non siamo pagati per indirizzarti a siti che li vendono.]

Come sono state testate

Numero di collaudatori: 25
Numero di scarpe testate: 49
Numero di miglia: 2000+

Per testare le scarpe da corsa, iniziamo ricercando le future offerte di ogni marchio per la stagione. Finiamo con campioni dei modelli più promettenti, non solo per noi, ma per i 25 collaudatori che variano per età, abilità, forma di corsa, posizione geografica, terreno e tipi di scarpe preferiti. Cerchiamo di inserire ogni collaudatore in modelli all'interno della medesima categoria (tutte ammortizzate, scarpe per lunghe distanze o tutte le scarpe da corsa su strada) in modo che tutti le possano testare.

Dopo tre mesi di corsa con ciascun modello su terreni diversi e in tutte le condizioni, i membri della nostra squadra riferiscono le loro valutazioni su vestibilità, comfort, trazione, ammortizzazione, flessibilità, rigidità, pop, per quale tipo di corsa è meglio utilizzare il modello, come la scarpa si confronta con altri modelli e altro ancora. Anche noi stessi usiamo ogni scarpa e, combinando tutti i riscontri dei collaudatori con anni di esperienza.

Incontra i nostri capi collaudatori

Cory Smith
La passione di Cory per la corsa è iniziata oltre 25 anni fa, al liceo, quando è diventato il sesto podista nazionale sui 3000 metri durante l'ultimo anno. Da allora, Cory è stato dipendente dalla corsa competitiva su ogni distanza, dal miglio alla maratona, alla pista, strade e sentieri. La sua ossessione per le scarpe da corsa è iniziata nel 2014 quando ha scritto la sua prima recensione. Da allora, ha testato e recensito centinaia di scarpe, abbigliamento e attrezzature per Outside e altri punti di vendita. Ama sezionare l’attrezzatura e pensare come descrivere il prodotto per spiegare ogni dettaglio del design. Smith è anche un allenatore online di corsa.

Lisa Jhung (*)
La giornalista, editrice e autrice di Boulder, in Colorado, Lisa Jhung ha studiato, testato e scritto sulle scarpe da corsa negli ultimi quindici anni e scrive regolarmente di corsa, altri sport di resistenza e qualsiasi cosa sia legata all'avventura. È stata redattrice di Trail Runner Magazine, redattrice collaboratrice di Runner's World, co-fondatrice dell'ormai defunto Adventure Sports Magazine (2002-2005) e freelance come redattrice, copywriter e giornalista. È autrice di " Correre non fa schifo: come amare la corsa (anche se pensi di odiarla)" (2019) e "Trailhead: The Dirt on All Things Trail Running" (2015). Nelle vite precedenti, era una pilota d'avventura, triatleta e triatleta fuoristrada. Ora corre principalmente in montagna per un ragionevole divertimento di tipo II.

Recensione: le migliori scarpe da corsa su strada del 2023 

Asics Magic Speed 2 
gif best shoes 2023 01(Foto: per gentile concessione di Asics)Peso: 235 g (uomo) / 196 g (donna)
Altezza della suola: uomo 31 – 24 mm / donna 30 – 23 mm
Differenziale (drop): 7 mm
Il meglio: combinazione di velocità e stabilità

Punti di forza:
• la lamina in misto carbonio/TPU associa stabilità con flessibilità;
• prezzo accessibile per le prestazioni.

Debolezze: 
• più solide, più rigide e più veloci di quanto alcuni vorrebbero in una scarpa da ginnastica.

Le Asics Magic Speed 2 trasformano magicamente i normali corridori in supereroi, o almeno li fanno sentire così. "Non puoi fare a meno di sentirti bene con questa scarpa", ha detto un collaudatore. La corsa veloce deriva da un pacchetto leggero che include un arrotondamento aggressivo sulla punta, schiuma a base di EVA morbida ma altamente reattiva e una lamina curva incorporata realizzata con una miscela di fibra di carbonio e TPU.

In contrasto con le rigide lamine in puro carbonio che si trovano nelle super scarpe da maratona di fascia alta, che possono sembrare troppo propulsive e prescrittive per falcate e andature per coloro che non sono d'élite, la miscela di carbonio-TPU di Asics è più flessibile, ed offre un versatile strumento per qualsiasi impiego, dalle corse quotidiane agli allenamenti a tempo, dalle 5K alle maratone. Mentre la versione uno della Magic Speed aveva una lamina a lunghezza parziale, la versione due è a lunghezza intera, aggiungendo un po' di stabilità alla corsa veloce.

La nuova lamina è solo uno dei tanti miglioramenti significativi rispetto alla precedente edizione di questa scarpa, che correva più come una racing flat. La versione due è anche più morbida, grazie a due diversi strati di schiuma elastica inseriti su entrambi i lati della lamina: una schiuma più morbida sopra e una più solida sotto (accanto alla suola). Abbiamo scoperto che la combinazione sembra notevolmente più morbida rispetto al singolo strato, più sottile di due millimetri, utilizzato nella versione uno. La calzata della tomaia in mesh ingegnerizzato è un po' più avvolgente e sicura rispetto alla prima, un vantaggio per chi ha i piedi stretti, anche se chi ha i piedi molto voluminosi potrebbe trovarla aderente. E non lasciarti ingannare dalla suola sottile; è realizzata con una mescola di gomma antiscivolo brevettata altamente testata per la trazione su asfalto e cemento.

Tuttavia, anche con le modifiche, questo è ancora uno dei modelli più solidi, più rigidi e più veloci nella categoria delle scarpe da corsa semi-super. In poche parole: Magic Speed 2 è l'ideale per i giorni in cui sei riposato e pronto a fluttuare nell’aria, che sia in una gara o nei giorni di allenamento veloce.

Altra Vanish Tempo 
gif best shoes 2023 02(Foto: per gentile concessione di Altra)Peso: 232 g (uomo) / 196 g (donna) 
Altezza della suola: 33 – 33 mm 
Differenziale (drop): zero 
Il meglio: per un rimbalzo bilanciato

Punti di forza:
• rimbalzo in super schiuma in una scarpa da allenamento versatile per tutti i giorni;
• miglior rapporto ammortizzazione/peso della categoria.

Debolezze:
• costosa per una scarpa priva di lamina in carbonio;
• troppo stretta per chi è abituato alla forma tradizionale di Altra.

La Vanish Tempo è sorprendentemente simile alla sua sorella super scarpa con lamina in carbonio Altra Vanish Carbon. Entrambi i modelli condividono la stessa altezza della suola di 33 millimetri, la vivace schiuma dell'intersuola infusa di azoto e un arrotondamento aggressivo. Sono entrambe a drop zero ed entrambe hanno la medesima tomaia semplice e flessibile. Ma la Tempo è priva di una lamina nella sua intersuola rimbalzante, e rende la sua corsa un po' più morbida e indulgente, se non altrettanto scattante e propulsiva. I collaudatori hanno riferito che l'intersuola senza lamina offre una sensazione morbida e vivace indipendentemente dal ritmo o dal passo. La schiuma è di supporto sufficiente per passare agevolmente dal tallone alla punta e il collaudatore Brock Butler ha sottolineato che il primo arrotondamento rende "facile il passaggio sull'avampiede man mano che il ritmo aumenta".

Tutti i nostri collaudatori hanno adorato il modo in cui la tomaia, in mesh ingegnerizzato traspirante, ha fornito un superbo blocco della parte centrale del piede, ma hanno avuto sentimenti contrastanti su ciò che Altra chiama il suo nuovo "Slim Footshape Fit adattamento snello della forma del piede ", un allontanamento dalla tipica punta larga esagerata per cui Altra è famosa. Coloro che apprezzano già il marchio hanno trovato la punta sottile un po' stretta per i loro gusti, ma chi è abituato ad altri marchi ha accolto con favore la tomaia aderente più tradizionale.

Nonostante l'omonimo "Tempo", i collaudatori hanno concordato all'unanimità che questa non è solo una scarpa quotidiana veloce. È ugualmente adatta per le corse di resistenza e di recupero: i nostri collaudatori volevano utilizzarle ogni giorno. Anche i nostri critici di scarpe a drop zero hanno apprezzato la corsa fluida e ammortizzata (forse perché la morbida schiuma e l'arrotondamento iniziale fanno sembrare che la suola abbia una moderata caduta al tallone).

On Cloudmonster 
gif best shoes 2023 03(Foto: per gentile concessione On Performance)Peso: 275 g (uomo) / 230 g (donna) 
Altezza della suola: 33 – 27 mm
Differenziale (drop): 6 mm
Il meglio: scarpa a massima ammortizzazione

Punti di forza:
• ammortizzazione personalizzata con una piattaforma stabile e scorrevole; 
• tomaia super confortevole.

Debolezze:
• non morbida come altre scarpe imbottite premium.

Tutte le scarpe On sono dotate di baccelli aperti sotto i piedi che si comprimono e poi rimbalzano, bilanciando l'ammortizzazione con una piattaforma stabile e reattiva. On li chiama nuvole. Anche se ci siamo divertiti a correre con alcuni di questi modelli, molti tendono a sentirle un po' dure. La Cloudmonster è diversa: più leggera, cumulo soffice piuttosto che piatto, strato statico.

L'ammortizzazione dell'intersuola deriva da dieci file di giganteschi baccelli esagonali, i più grandi su qualsiasi altra scarpa On, che consentono alla schiuma resiliente di comprimersi all'impatto per una corsa confortevole. Eppure, la corsa è sorprendentemente stabile e anche vivace. I collaudatori hanno definito la scarpa "divertente" e "rimbalzante" per correre. Il profondo canale che corre lungo il centro dell'intersuola, dal tallone all'area mediale, isola l'azione di ciascun baccello, creando una piattaforma di ammortizzazione quasi personalizzata in base a come il tuo piede colpisce il suolo mentre, sopra i baccelli, una lamina in polipropilene a tutta lunghezza, leggermente elicoidale, flessibile e reattiva, offre una transizione fluida dall'appoggio del tallone allo stacco vivace.

Si tratta di una scarpa nel complesso comoda, con una tomaia ampia, morbida e traspirante, una linguetta piatta e integrata realizzata in sottile rete traforata e passanti in pizzo che fissano il piede in un abbraccio morbido e uniforme. Ci piace la Cloudmonster per le lunghe corse, le corse di recupero o semplicemente ogni volta che desideriamo un po' di rimbalzo extra morbido.

New Balance SuperComp Trainer
gif best shoes 2023 04(Foto: per gentile concessione di New Balance)Il meglio per le corse allegre
Peso: 303 g (uomo) / 264 g donna
Altezza della suola: 43,5 – 35,5 mm
Differenziale (drop): 8 mm
Ideale: per corse vigorose

Punti di forza:
• super vigorose, calzata rimbalzante;
• per una scarpa altamente ammortizzata si avvertono leggere e vivaci.

Debolezze:
• l'enorme altezza della suola può avvertirsi instabile tranne che su terreni super pianeggianti;
• la cucitura sul colletto sfrega la caviglia di alcuni corridori.

La SuperComp Trainer è il tipo di scarpa che ti fa venire la voglia di correre più a lungo del previsto. Dal momento in cui l'abbiamo indossata, nelle nostre teste dicevamo "boing, boing, boing" ad ogni passo. Proprio così, una corsa facile di tre miglia si è trasformata in una gita di cinque miglia, con le ultime due miglia sopra tempo. (Forse non è una buona cosa per chi segue un piano di allenamento).

A contribuire a questa guida vivace c'è uno strato di schiuma FuelCell infusa di azoto, più spessa di quella legale per le corse, che è molto reattiva. Quella schiuma è sostenuta da una lamina di carbonio arcuata a tutta lunghezza, circondata da spazi aperti strategicamente posizionati per massimizzare la propulsione. La teoria è che la lamina si appiattisce nello spazio vuoto, sotto il peso del passo di corsa, e poi rimbalza, in stile trampolino, con più energia delle piastre circondate completamente dalla schiuma. Mentre il "di più" è difficile da quantificare, il rimbalzo non è uno scherzo. "Sei decisamente e facilmente spinto in avanti mentre ti muovi dall’avampiede", ha detto il collaudatore Kiki Silver.

Nel frattempo, una tomaia in mesh a maglia singola, sottile ed elasticizzata con una linguetta minima simile a un calzino, trasuda bene e si adatta al piede. La rete a maglia mantiene la sua forma grazie a strati sottili e leggeri di pellicola in TPU. Un paio di collaudatori si sono lamentati della cucitura interna del collarino della caviglia che sfrega nella loro pelle, ma pensiamo che ciò possa anatomicamente variare a seconda del corridore (quindi, provale). Per i corridori che non hanno avvertito lo sfregamento, queste scarpe hanno rapidamente guadagnato un posto nella rotazione per corse lunghe, allenamenti su pista veloce o su strada e gare fino alla mezza maratona o persino alla distanza della maratona (a meno che tu non abbia delle possibilità di salire sul podio, che allora potrebbero farti squalificare).

Adidas Adizero Adios Pro 3 
gif best shoes 2023 05(Foto: per gentile concessione di Adidas)Peso: 241 g (unisex)
Altezza della suola: 39,5 – 33 mm
Differenziale (drop): 6.5 mm
Il meglio: per maratoneti stabili e veloci

Punti di forza:
• migliore stabilità di tutte le super scarpe in fibra di carbonio;
• trazione eccezionale, soprattutto in condizioni di bagnato.

Debolezze:
• intersuola in TPU non così rimbalzante come le super schiume Pebax;
• tomaia graffiante.

Nel 2021, il 60% delle World Major Marathons è stato vinto indossando le adidas Adizero Adios Pro 2, mettendo in chiaro che sta succedendo qualcosa di speciale con questa scarpa. Cercando di costruire su quel pedigree di successo, Adidas ha apportato alla Adizero Adios Pro 3 alcuni aggiornamenti considerevoli che la rendono una super scarpa da maratona più ammortizzata, stabile e accessibile.

La calzata migliorata deriva da una base più ampia, altri due millimetri di schiuma sotto l'avampiede e una versione più rigida e a tutta lunghezza della lamina in fibra di carbonio proprietaria del marchio (una serie di aste, che ora si uniscono al tallone prima di allargarsi sotto i metatarsi dell'avampiede). La schiuma in questione è un materiale a base di TPU che sembra simile alla schiuma utilizzata nei loro rivoluzionari modelli Boost, ma è molto più leggera. L'intersuola risultante è spessa, ammortizzata e reattiva, anche se non così rimbalzante come un trampolino di Pebax utilizzato in molte super scarpe. Ma tutti i collaudatori hanno concordato sul fatto che l'Adios Pro 3 compensa con una corsa fluida che migliora solo a ritmi veloci. (Riconosci un bilanciere ripido e inclinato in avanti.) E, sebbene inizialmente la scarpa fosse rigida, i collaudatori hanno affermato che la calzata si è ammorbidita e si è animata dopo alcune miglia di rodaggio.

I collaudatori hanno apprezzato anche l’ariosa tomaia in rete tessile, che sottolinea il suo alto grado di traspirabilità. La vestibilità è fedele alla taglia, con spazio sufficiente nella punta per consentire un'apertura naturale delle dita sull'ampia suola.

Per chi è alla ricerca di una super scarpa da corsa sorprendentemente stabile e di supporto che sia ancora molto rimbalzante, l'adidas Adizero Adios Pro 3 potrebbe essere solo il biglietto per il tuo prossimo PB.

Saucony Endorphin Speed 3  
gif best shoes 2023 06(Foto: per gentile concessione di Saucony)Peso: 230 g (uomo) / 204 g (donna)
Altezza della suola: 36 – 28 mm
Differenziale (drop): 8 mm
Ideale: per l'allenamento veloce

Punti di forza:
• propulsiva, stabile, flessibile; una delle scarpe più elastiche che abbiamo testato;
• ottimo rapporto qualità prezzo.

Debolezze:
• fastidioso rumore d’impatto sulla strada.

Mentre le scarpe da corsa con lamina in carbonio di fascia alta attirano tutta l'attenzione, una classe di scarpe altrettanto entusiasmante si nasconde nella loro ombra: la scarpa semi-super. Questa categoria di allenamento e corse veloci rende i materiali e la tecnologia ad alte prestazioni più accessibili al corridore di tutti i giorni in termini di prezzo e corsa. Nessun'altra scarpa esemplifica le qualità delle scarpe semi-super meglio della nuovissima Saucony Endorphin Speed 3.

"Queste scarpe rimbalzano da morire", ha notato con entusiasmo un collaudatore riguardo alla spessa altezza di PEBA (polietere amido a blocchi) a base di intersuola PWRRUN PB sotto i piedi. È la stessa schiuma che si trova nella scarpa da corsa di fascia alta di Saucony, la Endorphin Pro 3. Ma invece di una lamina in carbonio, la Endorphin Speed 3 vanta una lamina incorporata in nylon con curva a S. Ciò aggiunge stabilità all'intersuola morbida ma reattiva mentre guida delicatamente il piede verso un decollo dell'avampiede leggermente flessibile che risulta fluido e propulsivo a qualsiasi ritmo. In questa versione Saucony ha migliorato la stabilità della Speed allargando l'intersuola, in particolare sotto l'arco plantare, e dotando con ali la lamina in nylon che si estende dai lati nella parte centrale del piede. Sul tallone, un solido pezzo di plastica si sviluppa strategicamente all'esterno, fornendo un supporto discreto per il retropiede.

I collaudatori hanno apprezzato i cambiamenti, riferendo che l'Endorphin Speed 3 ha mostrato un equilibrio incredibile a tutti i ritmi, dai piacevoli riscaldamenti alle impegnative corse a tempo, anche durante l'esausto rimescolamento di un cooldown. Hanno anche elogiato l'avvolgimento morbido della tomaia in mesh ingegnerizzato e la sottile linguetta a soffietto, oltre alla tenuta sicura e confortevole dei lacci elastici.

A parte il forte rumore di schiaffo di ogni colpo a terra, il team di test ha faticato a trovare un difetto evidente. La Saucony Endorphin Speed 3 offre poteri da super scarpa a una frazione del prezzo che farà urlare qualsiasi corridore, come un collaudatore, "Posso e voglio correre veloce!"

Brooks Glycerin GTS 20 
gif best shoes 2023 07(Foto: per gentile concessione di Brooks)Peso: 298 g (uomo) / 266 g (donna) 
Altezza della suola: 38 – 28 mm 
Differenziale (drop): 10 mm 
Il meglio: per un'ammortizzazione stabile

Punti di forza: 
• l'eccezionale ammortizzazione dell'intersuola ha un notevole rimbalzo;
• stabile per i pronatori, ma non meno scorrevole per podisti neutri.

Debolezze:
• non per una calzata veloce;
• per alcuni il drop sembra eccessivo.

Abbiamo adorato l'edizione limitata Aurora BL dell'anno scorso, proveniente dal laboratorio di innovazione BlueLine di Brooks, soprattutto per la sensazione dell'intersuola. Quindi siamo entusiasti di vedere lo stesso composto di ammortizzazione, DNA Loft v3, una miscela di EVA, aria e azoto gassoso, presentarsi in questa scarpa esclusiva. L'ammortizzazione è morbida ma resistente (i collaudatori potrebbero effettivamente avvertire il rimbalzo) e incredibilmente leggera. Avere quel tipo di comfort e pop in una scarpa stabile è raro.

Non c'è alcun rumore sordo in questo modello, con stabilità proveniente da solide strisce in TPU (Brooks le chiama guide) lungo entrambi i lati del retropiede in cima alla base in schiuma da sogno. Sono discrete quando non ne hai bisogno, ma hanno un impatto delicato quando ne hai bisogno. L'intersuola e la suola sono state ridisegnate per offrire ai podisti maggiore più spazio in tutto il mesopiede, il che produce una transizione più fluida e stabile dall'appoggio del tallone allo stacco. La tomaia in mesh tecnico elasticizzato e sicuro e la linguetta morbida e imbottita si aggiungono alle gioie di questo comodo cavallo di battaglia. Per coloro che desiderano una scarpa stabile che non sacrifichi la corsa, ecco il tuo nuovo punto di riferimento.

Come acquistare le scarpe da corsa per la strada 
Tutte le scarpe di questa raccolta hanno prestazioni solide. Quindi, come scegli il giusto paio per te? Innanzitutto, considera il tipo di corsa che fai: principalmente su strada o principalmente su pista? (E, odiamo romperlo sul tuo conto bancario, ma se fai entrambe le corse, avrai bisogno di entrambe.)

Se stai cercando una scarpa da strada, ne vuoi una veloce o qualcosa che calzi bene durante le corse lunghe e lente? Se ti alleni e gareggi e vuoi massimizzare i tuoi sforzi di corsa: ancora una volta, potresti aver bisogno di entrambe. Ti piace la sensazione di una corsa morbida e indulgente, una sensazione più rimbalzante ed energica sotto i piedi o una piattaforma più solida che fornisce più sensibilità al suolo? Le differenze principali tra le varie scarpe da strada si riducono al materiale in schiuma, al volume e alla geometria dell'intersuola, che ha la maggiore influenza sulla sensazione di una scarpa durante la corsa.

Se stai cercando scarpe da trail, corri su terreni accidentati montuosi o su sentieri sterrati? Alcune scarpe da trail possono gestirli entrambi in modo adeguato, mentre altre sono specializzate ed eccellono nell'una o nell'altra. Le scarpe con tasselli più piccoli sono generalmente migliori su terreni meno tecnici, mentre le scarpe con suole più profonde e aggressive sono ottimizzate per sentieri ripidi, rocciosi o fangosi. Ti piace sentire il sentiero e orientarti tra rocce e radici, o preferisci lasciare che la scarpa ti ammortizzi e ti protegga dalle variazioni del sentiero mentre ti allontani? La tua risposta qui determinerà se dovresti cercare una scarpa con un'intersuola minima o massima.

Decidere cosa stai cercando è un grande primo passo. Da lì, vorrai andare in un negozio e provare alcune scarpe diverse dalla nicchia che hai scelto. Allacciale. Esegui alcuni passi. Corri ancora un po'. Si adattano alla forma del tuo piede, tenendo saldamente il tallone e il collo del piede mentre lasciano che le dita dei piedi si muovano in modo naturale, senza legarsi o sfregare da nessuna parte? Atterri dolcemente e comodamente? Ti senti stabile e fluido mentre avanzi nel tuo passo, la scarpa così sincronizzata con i tuoi piedi che ti dimentichi di indossarle? Ti senti protetto, sostenuto e connesso a terra? Le scarpe ti fanno venire voglia di correre? Se puoi rispondere sì a tutte queste domande, hai trovato la tua scarpa.

Articoli correlati 
ALTEZZA DELLA SUOLA: STRUMENTI, DATI DI LABORATORIO E GUIDA APPROFONDITA SULLE SCARPE
SCARPE DA CORSA 

Posted:  - 23 novembre ‘22 

— ◊ — ◊ — ◊ — ◊ —

N.d.r.

E queste sono le migliori 7 scarpe da corsa su strada testate, da RunRepeat, nel 2022 (la classifica è in costante aggiornamento). La lista e le relative offerte sono personali cioè dipendenti dal sesso, dal numero di calzata (vedi) shoes 2023-11, dalla larghezza della pianta e dal terreno: Road [strada] o Trail (vedi) shoes 2022-12. Le citate caratteristiche devono essere impostate nella pagina iniziale. Tieni presente sono disponibili tantissime altre opzioni di selezione quali ritmo di corsa, marca ecc.; puoi sbizzarrirti come meglio credi. Pertanto, prima di procedere alla consultazione è bene impostare i parametri appropriati. Le prime due figure si riferiscono a: uomo, 43 (US 9,5), Normal, Road; la terza a: uomo, 43 (US 9,5), Normal, Trail; la quarta a: donna, 39 (US 8), Normal, road. Le classifiche attuali, aggiornate, potrebbero essere leggermente diverse dalle figure mostrate. Quando consulti una scarpa accertati che il numero sia quello desiderato.

repeat 22

Ma, se non sei Kipchoge (o giù di lì), ci sono anche valide alternative, a costi più contenuti, che meritano di essere considerate. 😉 (Ad es. Brooks Revel 5.)

repeat 22

E, se sei appassionato anche/o solo di trail running queste sono le migliori 7 scarpe da trail testate, da RunRepeat, nel 2022.

repeat 22

Questa è la classifica delle migliori scarpe da corsa su strada per: donna, 39 (US 8), Normal, road.

repeat 22

 (Clicca sulle figure per i link) 



Tratto da: https://www.triathlete.com/gear/run/the-best-road-running-shoes-of-2023/


Il testo è presentato a titolo illustrativo sull’argomento. Non è assolutamente da intendersi come una qualunque tacita convalida del contenuto da parte nostra (non siamo in grado di esprimere giudizi qualificati in merito). Inoltre, si declina qualunque responsabilità per la presenza di eventuali errori involontariamente introdotti nel testo nella traduzione o nella trascrizione. Si precisa inoltre che il contenuto dell'articolo non sostituisce in modo alcuno ciò che è divulgato nei libri ed in bibliografia e, nel medesimo tempo, non costituisce alcun riferimento tecnico, medico e scientifico.